"Cammirare e respirare senza fitofarmaci è un diritto": Una passeggiata per chiedere il Regolamento sull'uso dei fitofarmaci

 "Cammirare e respirare senza fitofarmaci è un diritto": Una passeggiata per chiedere il Regolamento sull'uso dei fitofarmaci
"Cammirare e respirare senza fitofarmaci è un diritto": Una passeggiata per chiedere il Regolamento sull'uso dei fitofarmaci

Una passeggiata ecologica lungo le sponde del Tevere, è questa l’iniziativa proposta dai consiglieri comunali Emanuela Arcaleni e Vincenzo Bucci. Sabato 21 aprile alle 15.30, Castello Cambia chiama a raccolta tutti i cittadini nel Parco Ansa del Tevere per partecipare alla camminata sul percorso ciclopedonale e chiedere a gran voce l’approvazione del Regolamento comunale sull’uso dei fitofarmaci in agricoltura. “Questo tratto è particolarmente rappresentativo di quanto succede in tutto il territorio - affermano gli organizzatori. A breve infatti inizierà la semina e la piantumazione quindi la serie infinita dei trattamenti fitosanitari, senza che le norme siano state adeguate. Si continuerà a coltivare e ad usare prodotti nocivi e tossici fin sul ciglio delle strade e della pista, senza che si rispettino distanze di sicurezza congrue, senza valutare il livello del vento, senza che siano scritte norme più chiare e stringenti nell’ambito del nuovo Regolamento. Città di Castello non ha un Regolamento adeguato che regoli efficacemente l'uso dei fitofarmaci in agricoltura perché, malgrado le tante vuote promesse dell’assessore Massetti, questa amministrazione risulta colpevolmente inadempiente. E mentre altre amministrazioni hanno già provveduto, come Citerna, Sansepolcro e, a breve, Anghiari, nel Comune tifernate la maggioranza cincischia, rimanda, blatera…ma non produce nulla. Chissà come mai?” “Per questo -continuano Bucci e Arcaleni- abbiamo presentato direttamente in Consiglio comunale il 16 u.s. un ordine del giorno depositando la nostra proposta, che era stata già consegnata, fin da settembre 2017, al presidente e alla segreteria della Commissione che si è occupata dei lavori per il nuovo Regolamento, di cui però ad oggi si sono perse le tracce! Siamo stufi di aspettare e di assistere a questo ignobile teatrino che prende in giro i cittadini con annunci ad effetto e vuote promesse, anche perché il tentativo di arrivare a ridosso della stagione agricola, senza le norme di salvaguardia, è chiaro e scoperto”. A questo gioco noi non intendiamo stare – concludono i consiglieri di Castello Cambia - anche perché salvaguardare la salute di tutti e rispettare il lavoro degli agricoltori è possibile (gli altri Comuni lo dimostrano). Occorre la volontà politica di farlo. Per lanciare un messaggio ben preciso a questa politica lassista che sottovaluta i rischi per la nostra salute quando dovrebbe invece scongiurarli, invitiamo tutta la cittadinanza a “camminare” con noi, Sabato 21 aprile h.15,30 ( partenza da ingresso Parco Langer) per chiedere: l'approvazione immediata di un Regolamento adeguato sull'uso dei fitofarmaci, il rispetto di distanze congrue per evitare il contatto tra popolazione e pesticidi, una cartellonistica visibile, chiara e presente 48h prima dell'irrorazione, barriere antideriva o spazi di salvaguardia tra il campo coltivato e le zone abitate o di passaggio, controlli certi, sanzioni puntuali”.