Esposto del M5S biturgense ad ANAC: la sede della casa della salute non piace.

Esposto del M5S biturgense ad ANAC: la sede della casa della salute non piace.
Esposto del M5S biturgense ad ANAC: la sede della casa della salute non piace.

Il Movimento 5 Stelle attraverso la propria parlamentare Chiara Gagnarli ha presentato un esposto all’ANAC, Autorità Nazionale Anticorruzione, relativo alla Casa della Salute di Sansepolcro recentemente aperta – in via temporanea – nei locali del Centro Commerciale Valtiberino. Il gruppo M5S di Sansepolcro, supportato dalla deputata e dal consigliere regionale Andrea Quartini, ha più volte manifestato forti perplessità sulle modalità di scelta della sede della Casa della Salute. Il Comune ha infatti da subito indicato come sede unica possibile quella dei locali privati del Centro Commerciale mentre i pentastellati ribadiscono che la municipalità biturgense non ha voluto prendere in considerazione tutte quelle sedi che la legge regionale vigente prevede come preferibili: in primis il Distretto Sanitario e l’Ospedale, per poi verificare altre eventuali sedi pubbliche messe a disposizione da Comune o altri enti. La strada dell’esposto secondo il M5S “è l’unica rimasta come risposta a quella che viene definita l’indifferenza dell’amministrazione comunale, che ha proceduto senza ulteriori valutazioni (con una Delibera di Giunta n. 86 del 10 maggio) nel rendere operativa una scelta che – affermano i pentastellati – “evidentemente aveva già preso fin dall’inizio”.  E il M5S fa anche notare che “su 15 Case della Salute in provincia di Arezzo quella di Sansepolcro è l’unica ad avere una sede privata” e attende ora il giudizio del dott. Raffaele Cantone e dell’ANAC su questa vicenda, condividendo fra l’altro la scelta indicata per il futuro sulla scelta definitiva dal direttore generale della Asl Desideri, individuata nei locali del Distretto Sanitario (dopo l’espletamento di alcuni lavori di sistemazione).