SoGePu si difende dalle accuse: "Solo contestazioni tecniche"

SoGePu si difende dalle accuse: "Solo contestazioni tecniche"
SoGePu si difende dalle accuse: "Solo contestazioni tecniche"

«Sono contestazioni di natura tecnica che non mettono in discussione il funzionamento dell’impianto e la tutela della salute pubblica e dell’ambiente. L’azienda fornirà ogni chiarimento, con la massima fiducia nell’operato della magistratura». Così Sogepu prende atto della conclusione delle indagini preliminari da parte della Procura della Repubblica di Perugia sul polo integrato di Belladanza con due avvisi di garanzia recapitati all’amministratore unico Cristian Goracci e al direttore Ennio Spazzoli che dicono: «Daremo seguito a tutte le azioni necessarie a chiarire le situazioni oggetto dell’inchiesta». L’attività investigativa svolta dai carabinieri del Noe e tecnici Arpa, attraverso controlli approfonditi (durati per un settimana intera, ad ottobre, ndr), ha preso in esame la totalità delle attività e degli aspetti ambientali riguardanti il sito. «Le contestazioni non sono riferite alle nuove strutture recentemente inaugurate », precisa Sogepu che aggiunge: «Non sono emerse criticità nella gestione complessiva dei rifiuti e i certificati di analisi in possesso dell’azienda, presentati all’atto del conferimento dei rifiuti, non evidenziano alcun superamento dei limiti di legge».