Torna domenica l'appuntamento con il Palio dell'oca, storica tenzone riportata in scena nella Festa del rione Mattonata

Torna domenica l'appuntamento con il Palio dell'oca, storica tenzone riportata in scena nella Festa del rione Mattonata
Torna domenica l'appuntamento con il Palio dell'oca, storica tenzone riportata in scena nella Festa del rione Mattonata

“La Festa della Mattonata dimostra che le tradizioni storiche, grazie al lavoro serio è assiduo dei componenti della Società rionale Mattonata, sono più forti dello scorrere del tempo e anche delle necessità organizzative inedite, dettate da motivi di sicurezza, che oggi incontra chi organizza manifestazioni pubbliche”. Nella conferenza stampa di stamattina nella residenza municipale di piazza Gabriotti, l’assessore al Commercio e al Turismo Riccardo Carletti ha presentato così insieme al vice sindaco e assessore alla Cultura Michele Bettarelli l’edizione 2017 della rievocazione che si terrà nel centro storico domenica 1 ottobre, con l’attesa riproposizione del Palio dell’Oca. “Merita un sincero plauso la capacità di salvaguardare, valorizzare e promuovere il patrimonio storico della città dei volontari del rione Mattonata, che con questa rievocazione storica danno ai tifernati e ai turisti l’opportunità di rivivere un passato ricco di fascino e apprezzare le radici culturali e sociali della nostra comunità”, hanno sottolineato Carletti e Bettarelli, nel dare atto alla Società rionale di “un impegno costante nel tramandare la conoscenza delle tradizioni della città anche ai giovani del quartiere, che sono un importante fattore di continuità con il loro protagonismo”.

A illustrare il programma della festa sono stati il presidente della Società Rionale Sauro Baldelli, il segretario Paolo Alunni e il consigliere Davide Zucchini, che hanno richiamato l’attenzione sulla determinazione a “garantire con la riproposizione del Palio dell’Oca la sopravvivenza della rievocazione più antica della città”. “Questa di ottobre per noi della Mattonata è la vera festa, quella in cui la comunità si riconosce maggiormente, assapora e riscopre il senso di appartenenza alle proprie radici – ha puntualizzato Baldelli – per questo facciamo tutto il possibile per organizzarla e non perdere questa tradizione”. Come ogni anno la giornata di domenica sarà divisa tra appuntamenti di carattere religioso e storico, con i momenti clou rappresentati dal corteo per le vie del quartiere fino a piazza Matteotti, dalla proclamazione del “Cavaliere dell’Oca”, con cui sarà premiata una figura simbolo dell’impegno per il rione, e dalla disputa del Palio dell’Oca, la classica rappresentazione della parodia popolare dei grandi palii nobiliari che promette anche quest’anno spettacolo e divertimento.

Programma. La Festa della Mattonata inizierà domenica 1 ottobre alle ore 10.00 con la santa messa presso il tabernacolo della Madonna, lungo l’omonima via del quartiere Mattonata, e proseguirà alle ore 11.00 ai “frontoni” lungo viale Leopoldo Franchetti, con la disputa del Torneo di Porta Santa Maria, organizzato dalla Compagnia dei Balestrieri di Città di Castello e valevole per il “Palio delle quattro porte di balestra manesca”. Il programma del pomeriggio sarà aperto dalla disputa del Palio dell’Oca dei ragazzi, alle ore 15.00 in piazza delle Oche nel rione Mattonata, insieme ai giochi popolari d’epoca riservati ai più piccoli nelle vie del rione. Alle ore 16.30 dalla sede della Società rionale di via del Molino partirà il corteo storico con la partecipazione del gruppo “Sbandieratori di Subbiano”, che raggiungerà piazza Matteotti, dove si terrà la solenne investitura del “Cavaliere dell’Oca 2017”. Dalle ore 17,30 la centralissima piazza del centro storico farà, poi, da cornice alla rievocazione del “Palio dell’Oca”.