Infrastrutture in Altotevere - assemblea congiunta dei consigli comunali di Città di Castello e San Giustino, su E78 ed Ex Fcu

Infrastrutture in Altotevere - assemblea congiunta dei consigli comunali di Città di Castello e San Giustino, su E78 ed Ex Fcu
Infrastrutture in Altotevere - assemblea congiunta dei consigli comunali di Città di Castello e San Giustino, su E78 ed Ex Fcu

"Infrastrutture in altotevere: E/78 e Ferrovia”, questo sarà l’argomento dell’assemblea congiunta dei Consigli Comunali di Città di Castello e San Giustino che si svolgerà, giovedi 21 Settembre alle ore 17,30, presso la sala consiliare tifernate alla presenza del Vice Ministro alle Infrastrutture e Trasporti, Riccardo Nencini, della Presidente della Giunta Regionale, Catiuscia Marini, dei sindaci, Luciano Bacchetta e Paolo Fratini e dei due presidenti delle assemblee cittadine, Vincenzo Tofanelli e Vania Mearelli. “Un’assemblea congiunta e monotematica – precisano i sindaci Luciano Bacchetta e Paolo Fratini – annunciata qualche settimana fa, che si inserisce in un contesto caratterizzato da decisioni, sviluppi futuri importanti e strategici, da parte del governo nazionale, della Regione Umbria e dei soggetti istituzionali competenti alla gestione delle infrastrutture viarie e ferroviarie, E/78 ed ex-Fcu, in fase di completamento, rilancio, ammodernamento e messa in sicurezza”. “Un importante incontro aperto a tutta la cittadinanza, forze sociali, imprenditoriali, sindacali e associative che servirà per fare il punto sullo sviluppo futuro delle infrastrutture in altotevere alla luce di significative decisioni e provvedimenti che proprio in questi ultimi giorni hanno riguardato su piani diversi la E/78, Fano-Grosseto, con lo studio progettuale e adeguamento a 2 corsie del tratto Selci LamaParnacciano (Guinza), il finanziamento di cento milioni di euro, da parte dello Stato Centrale, per il tratto umbro della “Due Mari” e per la ex-Fcu, l’annuncio ufficiale da parte della Presidente della Regione Marini e dell’assessore Chianella dell’apertura, lunedì 18 settembre, a Trestina, del primo dei cantieri previsti nell’accordo siglato nel giugno scorso tra Regione, Umbria Mobilità e Rfi che mette a disposizione 51 milioni di euro per l’ammodernamento funzionale e la messa in sicurezza della Ferrovia Centrale Umbra. Lavori sui 24 chilometri della tratta fra Umbertide e Città di Castello – concludono Bacchetta e Fratini - che dureranno, come annunciato, circa 4 mesi. Argomenti e questioni particolarmente sentite dalla popolazione dell’Altotevere umbro”.