Agricoltura: fino al 16 ottobre si potranno presentare manifestazioni di interesse per proporre al Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali la sottoscrizione di contratto del distretto

Agricoltura: fino al 16 ottobre si potranno presentare manifestazioni di interesse per proporre al Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali la sottoscrizione di contratto del distretto
Agricoltura: fino al 16 ottobre si potranno presentare manifestazioni di interesse per proporre al Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali la sottoscrizione di contratto del distretto

C'è tempo fino al prossimo 16 ottobre per la presentazione di manifestazioni di interesse a proporre al Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali la sottoscrizione di contratto di distretto, riservato alle imprese della trasformazione e della commercializzazione del settore agroalimentare e agroindustriale localizzate nell'area sud della Toscana. Le imprese coinvolte devono essere operative nell'ambito delle filiere zootecnica, cerealicola, ortofrutticola e florovivaistica, olivicola, lattiero casearia e dell'acquacoltura e devono programmare investimenti di entità non inferiore ai 500mila euro. L'obiettivo della Regione Toscana è raccogliere le progettualità preliminari di un congruo numero di imprese in un tempo ragionevole, per favorire l'attivazione delle procedure per la sottoscrizione di un contratto di distretto col Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, a partire dal prossimo autunno. Gli interventi sono rivolti a imprese, reti di imprese, organizzazioni di produttori agricoli, rappresentanze di distretti rurali e agro-alimentari e agevoleranno programmi con un ammontare delle spese ammissibili compreso tra 4 milioni e 50 milioni di euro, aventi ad oggetto: investimenti in attivi materiali e attivi immateriali nelle aziende agricole connessi alla produzione agricola primaria; investimenti per la trasformazione di prodotti agricoli e per la commercializzazione di prodotti agricoli; investimenti concernenti la trasformazione di prodotti agricoli in prodotti non agricoli; costi per la partecipazione dei produttori di prodotti agricoli ai regimi di qualità e misure promozionali a favore dei prodotti agricoli; progetti di ricerca e sviluppo nel settore agricolo. Le agevolazioni concedibili saranno articolate nella forma di contributo in conto capitale e di finanziamento agevolato, tenuto conto della localizzazione, della tipologia di interventi e della dimensione dell'impresa. L'avviso è stato pubblicato nel Burt del 23 agosto.