"Inaccettabili i disservizi di Umbra Acque". Vincenzo Bucci (Castello Cambia) affida la protesta ad una lettera indirizzata al Sindaco Bacchetta

"Inaccettabili i disservizi di Umbra Acque". Vincenzo Bucci (Castello Cambia) affida la protesta ad una lettera indirizzata al Sindaco Bacchetta
"Inaccettabili i disservizi di Umbra Acque". Vincenzo Bucci (Castello Cambia) affida la protesta ad una lettera indirizzata al Sindaco Bacchetta

Egr. Sig. Sindaco,

In data 08 Settembre 2017, alle ore 8,30, ho preso la decisione di telefonare al numero verde di Umbria Acque per comunicare che dal mese di Agosto del 2016 non ho ricevuto fatture di pagamento del servizio idrico per il consumo domestico. A quanto mi dicono sono stato fortunato visto che dopo pochi minuti ho ottenuto il collegamento con un operatore, visto che molti utenti addirittura non riescono a collegarsi. Prima del collegamento mi veniva comunicato che la telefonata sarebbe stata registrata. La fortuna è terminata con la risposta alla mia richiesta di chiarimento in merito alla mancata fatturazione del servizio per oltre un anno. Mi è stato risposto, da parte dell'operatore, che effettivamente quanto evidenziato risultava vero dando la responsabilità al cambiamento del sistema informatico e alla domanda quando sarebbe avvenuto, è stato risposto che ancora non sono in grado di dare certezze per il funzionamento del servizio. Viste le risposte date ho domandato se la telefonata era registrata, come comunicato in anticipo, la risposta è stata negativa. Con meraviglia ho fatto notare la contraddizione con quanto comunicato, anzi ho evidenziato che tale comunicazione serve solo a scoraggiare gli sprovveduti. La risposta è stata di nuovo altezzosa indicando che le eventuali proteste devono essere indirizzate alla Direzione Aziendale e al Sindaco di riferimento. Complimenti.
Come consigliere comunale ho già evidenziato con due mozioni le difficoltà organizzative e di servizio di Umbria Acque nel territorio di Città di Castello, e quanto accaduto e dalle proteste dei cittadini che ogni giorno hanno difficoltà per risolvere i loro problemi registrando ritardi e inadempienze, evidenzia la necessità che le proposte avanzate trovino un riscontro reale e non di facciata come attualmente avviene, Le assicurazioni che aveva fornito ai cittadini con la comunicazione dell'incontro con Umbria Acque non sono andate a buon fine e non hanno dato esito positivo. I cittadini si rivolgono allo sportello dell'azienda, costretti a file interminabili, per ricevere risposte insoddisfacenti e prive di operatività. Io mi domando, e domando a Lei Sig. Sindaco, come evidenziato nelle mie proposte nelle mozioni citate: Non è ora di organizzare il Comune per riappropriarsi del servizio idrico integrato? Perchè non convocare i Sindaci del territorio dell'Alto Tevere per una disamina delle difficoltà con l'obiettivo di rilanciare e programmare un servizio comprensoriale completamente pubblico gestito dai Comuni?
Il perdurare delle difficoltà degli utenti sta provocando una giusta protesta dei cittadini, a cui Lei deve rispondere con responsabilità assumendo le iniziative del caso.
Distinti saluti.

Città di Castello 9 Agosto 2017

Il Capogruppo di Castello Cambia
Vincenzo Bucci