Contrasto alla guida in stato di ebrezza e sotto l'effetto di sostanze stupefacenti: la Polizia di Stato intensifica i controlli

Contrasto alla guida in stato di ebrezza e sotto l'effetto di sostanze stupefacenti: la Polizia di Stato intensifica i controlli
Contrasto alla guida in stato di ebrezza e sotto l'effetto di sostanze stupefacenti: la Polizia di Stato intensifica i controlli

Anche nello scorso fine settimana la Polizia di Stato, oltre a garantirela consueta attività di vigilanza stradale, ha impegnato le proprie pattuglie in servizi di controllo delle condizioni psicofisiche dei conducenti, realizzati su input del Servizio Polizia Stradale delDipartimento della Pubblica Sicurezza. Infatti, il contrasto all’abuso delle sostanze alcoliche e stupefacenti costituisce uno degli obiettivi strategici per aumentare il livello di sicurezza della circolazione stradale.

Taliservizi mirati, a cui hanno preso parte complessivamente 7 pattuglie della Polstrada, sono stati effettuati ad Arezzo e a Livorno, dove era anche presente,a bordo diufficimobili specializzati,il personale medico dei locali Uffici Sanitarial fine di consentire l’utilizzo del“drogometro”, che consente di smascherare chi guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Sono stati fermati più di 100veicoli e controllati altrettanti conducenti, sottoposti a screeningcon precursori ed etilometri.Per 10 di questi, l’etilometro ha registrato valori oltre il limite consentito e, pertanto, è scattato il ritiro della patente;a sua volta, 5 di questi conducenti, sorpresi alla guida con un tasso alcolemico superiore a 0,80 g/l, sono stati denunciati a piede libero per guida in stato di ebbrezza.