Pieve Santo Stefano: grave incidente, un camion giù dal viadotto

Pieve Santo Stefano: grave incidente, un camion giù dal viadotto
Pieve Santo Stefano: grave incidente, un camion giù dal viadotto

Si stanno ancora accertando le cause del grave incidente che ieri poco dopo le 20.30 ha coinvolto un camion guidato da un 56enne  di nazionalità rumena residente ad Avellino, che è precipitato per più di 10 metri tra i rami lungo il greto del fiume col suo mezzo da un cavalcavia della E45 nel territorio di Pieve Santo Stefano, all'altezza della sede dell’Unione dei Comuni Valtiberina. Il mezzo nella sua corsa verso il vuoto, ha abbattuto oltre 100 metri di guard-rail sul lato destro della carreggiata e si è poi rovesciato nel fiume Tevere. L’autocarro appartiene a una ditta di trasporti con sede a Salerno.

Sul posto sono giunti in brevissimo tempo  gli operatori del 118, un'automedica, i Carabinieri della Stazione di Pieve, gli agenti della Polizia Stradale di Città di Castello e i Vigili del Fuoco volontari di Sansepolcro; è stato immediatamente allertato anche l'elisoccorso Pegaso. I pompieri hanno impiegato oltre un'ora per estrarre il conducente dalle lamiere del camion. L'uomo era incosciente e aveva le gambe incastrate, poi ha ripreso conoscenza. La vittima dell’incidente è stata poi trasportata alla piazzola di Santa Fiora dove è atterrato l'elisoccorso Pegaso che lo ha trasferito all'ospedale Le Scotte di Siena in codice giallo con trauma cranico e a gli arti. Il lavoro dei tecnici dell’Anas è durato fino a notte inoltrata. C’era infatti da mettere in sicurezza quel tratto di superstrada con varie barriere di cemento. Stamani invece è stato effettuato un nuovo sopralluogo in zona e sono iniziate le operazioni di recupero dell’autocarro.