Questa notte torna l'ora solare

Questa notte torna l'ora solare
Questa notte torna l'ora solare

Addio ora legale, ritorna quella solare. Dalle 3 alle 2 nella notte tra oggi e domani domenica 29 ottobre le lancette vanno spostate un’ora indietro. Il cambio di ora ci consentirà di dormire un’ora in più, ma la sera avremo buio prima. E dunque il ritorno all’ora solare ci regala più luce di mattina ma il sole tramonterà prima. In Italia l’ora legale è in vigore dal 1966 in linea con altri paesi dell’Unione Europea. In precedenza era stata usata per la prima volta nel 1916. Molti si chiederanno quale sia la motivazione dell’introduzione dell’ora legale e del suo continuo avvicendamento con l’ora solare: questo passaggio è legato a questioni che riguardano il risparmio energetico, pur andando a incidere su quasi tutte le abitudini dei cittadini. Un altro motivo, non meno importante, sta nel fatto che mantenendo l'ora legale anche nei periodi invernali, al mattino sarebbe troppo buio. Tra favorevoli e contrari al cambio d'ora, tutti sono concordi nell'affermare che il cambiamento dell'ora, specie nel ritorno all'ora legale, provoca parecchi fastidi al nostro organismo: insonnia, difficoltà di adattamento al nuovo orario e una generale sensazione di stanchezza.   E allora visto che possiamo godere di un po’ di riposo in più, cogliamo l’occasione per non alzarci all’ultimo istante: gestiamo il tempo in modo da poterci vestire con calma e fare colazione senza fretta. E’ bene ricordare che l’inverno è il periodo dell’anno in cui molte piante entrano in stato di quiescenza e alcune specie animali vanno in letargo. Noi umani dobbiamo almeno concederci di rallentare un po’ i ritmi e assecondare il desiderio di riposare. La natura ci indica questi tempi fisiologici: impariamo a cogliere ogni occasione di rilassarci e, quando finalmente ci fermiamo, educhiamo la nostra mente a fermare il corso dei soliti pensieri e della frenesia abituali. E poi: il motivo per cui al cambio di stagione ci si sente spesso più tristi e depressi è la diminuzione della quantità di luce a disposizione: cerchiamo di sfruttare il più possibile le ore di illuminazione per stare all’aperto, magari facendo per fare una bella passeggiata. La luce solare favorisce la produzione di endorfine, combatte la malinconia e ci aiuta a conservare ancora per un po’ le ultime tracce di abbronzatura estiva.