Il "Benessere di ogni giorno" - cena/incontro dedicato alla dieta paleolitica

Il "Benessere di ogni giorno" - cena/incontro dedicato alla dieta paleolitica
Il "Benessere di ogni giorno" - cena/incontro dedicato alla dieta paleolitica

La dieta paleolitica, chiamata anche paleodieta o dieta delle caverne, dal punto di vista delle diete umane contemporanee intende riproporre un ipotetico tipo di alimentazione che caratterizzava le popolazioni umane vissute nel periodo precedente la scoperta dell'agricoltura, avvenuta circa 10.000 anni fa, diete comunque, per la scienza paleontologica non uniformabili ad una sola, coinvolgendo regimi alimentari tra i più variati. Il Paleolitico fu il primo periodo in cui si sviluppò la tecnologia umana con l'introduzione dei primi strumenti in pietra, seguito nell'ultimo milione di anni dall'utilizzo del fuoco[5], poi utilizzato per la cottura degli alimenti, da parte di diverse specie di ominidi a partire da circa 2,5 milioni di anni fa, e terminando con l'introduzione dell'allevamento e dell'agricoltura. Per oltre due milioni di anni, le specie umane trassero sostentamento da caccia, pesca e raccolta di vegetazione spontanea; a sostenere la dieta paleolitica sarebbe pertanto l'assunto, peraltro errato per la scienza moderna, che a livello genetico e fisiologico l'uomo non ha subito grossi mutamenti dal paleolitico ad ora, sebbene si sia assai evoluto dal punto di vista culturale, tecnologico e scientifico. Secondo i propugnatori della paleodieta recente, la corretta alimentazione si dovrebbe basare su cibi che erano reperibili prima dello sviluppo delle tecniche agricole, cioè su prodotti di "selvaggina" di ogni tipo, specialmente midollo, cervella, frattaglie, sangue di mammiferi (la muscolatura, si sostiene, veniva consumata solo se non c'era altro), pesce, crostacei, rettili, vermi, bachi, insetti, uccelli, uova, bacche, frutti, miele, vegetali appena spuntati, radici, bulbi, noci, semi, eccetera. Di questo e molto altro si parlerà venerdì 27 ottobre alla cena/incontro che si svolgerà ristorante L’Incanto di Sansepolcro con la Dott.sa Ana Maria Castaneda e la partecipazione di importanti esperti del settore. “Il benessere di ogni giorno” è il titolo della serata che sarà allietata da momenti di musica e arte del tengo con Antonio Boni.