Iluminazione pubblica: per la Lega Nord Valtiberina è necessario rinnovare velocemente l'impianto. Possibile convenzione con Consip

Iluminazione pubblica: per la Lega Nord Valtiberina è necessario rinnovare velocemente l'impianto. Possibile convenzione con Consip
Iluminazione pubblica: per la Lega Nord Valtiberina è necessario rinnovare velocemente l'impianto. Possibile convenzione con Consip

Lo stato della pubblica illuminazione di Sansepolcro è sotto gli occhi di tutti: impianti obsoleti, grossi problemi sulle linee, black out continui; purtroppo a quasi un anno e mezzo di nuova amministrazione, si è sentito dire soltanto che l’amministrazione intende perseguire la strada del project financing, senza mai però approfondire la questione, specialmente con il consiglio comunale; sarebbe stato utile approfondire la faccenda, cercando di capire se ci sono contatti, progetti concreti o quant’altro.

Per questo motivo ho deciso di presentare una mozione, dove si chiede all’amministrazione comunale di valutare attentamente anche l’opzione della stipula della convenzione con Consip, strada perseguita da molti altri comuni, anche vicini alla nostra realtà. Ci sono diversi vantaggi: il comune non dovrebbe fare la gara d’appalto, che verrebbe fatta da Consip: questo punto è particolarmente importante, visto che il lavoro tecnico e amministrativo che deve essere svolto dagli uffici per portare avanti un project financing è grande e complesso, e il comune come più volte ricordato dalla stessa amministrazione non ha più il quantitativo organico di un tempo. Fin da subito ci sarebbe un risparmio di spesa, direttamente per l’energia elettrica ma anche per il costo della manutenzione. Altro punto importante è che verrebbe realizzato un piano degli investimenti in base alle necessità e alle volontà dello stesso comune, che verrebbero realizzati dal soggetto gestore, insieme ad una serie di servizi (tutto all’interno della convenzione stipulata); a stretto giro avremmo quindi un impianto funzionante, moderno e a più basso consumo.

Chiediamo poi che una volta valutata questa alternativa con gli uffici comunali addetti, si porti la faccenda in apposita commissione consiliare, dove si possa esaminare nel merito con attenzione questa ipotesi, confrontando questa con le idee di project financing dell’amministrazione, al fine di individuare la soluzione migliore. Nel caso in cui la convenzione sia valutata la strada migliore, allora chiediamo che il Comune si impegni ad attivarsi in questo senso.

Lo spirito della mozione, quindi, è di spingere a scegliere con forza una strada da seguire per rinnovare l’impianto di pubblica illuminazione, considerando che non si può scegliere il Project financing a prescindere, ma bisogna valutare un singolo progetto nel merito. In un momento in cui l’impianto ha urgente bisogno di essere rivisto, in cui il Comune subirebbe un forte carico di lavoro per seguire e preparare il lavoro tecnico e amministrativo, siamo sicuri che il project financing sia la strada migliore e che non ci siano soluzioni più veloci ed efficaci come la convenzione con Consip? Non dovremmo agire con più tempestività, considerato che il nostro impianto è sicuramente uno dei peggiori rispetto ai comuni limitrofi?