Strade e sicurezza cittadina, le richieste di Galmacci, presidente del consiglio di quartiere 1

Strade e sicurezza cittadina, le richieste di Galmacci, presidente del consiglio di quartiere 1
Strade e sicurezza cittadina, le richieste di Galmacci, presidente del consiglio di quartiere 1

Vittorio Galmacci (Lega Nord Umbertide e Montone) nella veste di presidente del Consiglio di quartiere n.1 interviene su argomenti di pubblico interesse e utilità. “Concordiamo – afferma Galmacci - con il Comune quando asserisce e stabilisce che i consigli di quartiere sono strumenti per promuovere la partecipazione e la consultazione dei cittadini. Alla luce di ciò, come Consiglio di quartiere, abbiamo avanzato diverse proposte e richieste di intervento su alcuni punti quali, ad esempio, lo stato della Pineta Ranieri  che da troppo tempo versa in condizioni pietose di abbandono e dunque necessita di intervento. In tema di viabilità chiediamo che sia adeguatamente illuminata la strada statale 3 bis almeno all'altezza dell'uscita per Pian d'Assino e all'imbocco della E45. Bisognerebbe anche rivedere la toponomastica di alcune zone del paese, troppo genericamente indicate come "case sparse" e, come tali, di difficile raggiungimento anche  da parte delle stesse ambulanze eventualmente chiamate in soccorso. Abbiamo anche proposto che il Comune attivi un proprio servizio di "allerta ai cittadini" tramite l'invio di un semplice sms: oltre che per comunicazioni di vario genere questo servizio, offerto dai gestori di telefonia quasi gratuitamente, risulta indispensabile quando ci sono da segnalare problemi inerenti acqua, metano, energia elettrica, segnalazioni della Protezione civile, raccolta rifiuti o, peggio, in caso di calamità naturali. Come Consiglio di quartiere abbiamo anche chiesto a che punto sono i lavori per la costruzione del nuovo asilo di via Morandi. Ci farebbe ovviamente piacere - conclude Galmacci - che di questi e di altri argomenti da noi segnalati se ne occupasse anche qualche consigliere comunale, non importa se di maggioranza o di opposizione“.