Si conclude la prima parte di "Kilowatt Tutto L'Anno", giovedì 30 novembre va in scena Maicol&Mirco

Si conclude la prima parte di "Kilowatt Tutto L'Anno", giovedì 30 novembre va in scena Maicol&Mirco
Si conclude la prima parte di "Kilowatt Tutto L'Anno", giovedì 30 novembre va in scena Maicol&Mirco

Sono due gli spettacoli che concludono la prima parte della quinta edizione di KILOWATT TUTTO L'ANNO, promosso dall’associazione CapoTrave/Kilowatt diretta dal regista e drammaturgo Luca Ricci, realizzata in collaborazione con il Comune di Sansepolcro (Ar), con il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, della Regione Toscana e di Aboca e vincitore del progetto "SIAE – Sillumina, copia privata per i giovani, per la cultura".

Giovedì 30 novembre, ore 21 Maicol&Mirco, in collaborazione con Teatro Rebis, saranno in scena con gli esiti della loro residenza del progetto IL PAPÁ DI DIO. Seconda collaborazione di Teatro Rebis, progetto artistico nato nel 2003 a Macerata dal regista Andrea Fazzini, con Maicol&Mirco, tra i più importanti autori di fumetto indipendente italiano, "Il papà di Dio" costituisce la metamorfosi scenica delle vignette dei due autori, caratterizzate dalla feroce comicità dei testi e dall'immediatezza folgorante del segno grafico. Vero e proprio romanzo a fumetti, pubblicato dalla BAO Publishing, ne Il Papà di Dio le tematiche di Maicol&Mirco – la solitudine, la morte, la relazione con l'altro e col divino, l’esistenza e la desistenza – sono state rielaborate nell'omonimo spettacolo con uno stile sempre minimale, ma in questo caso alternando e intrecciando scene comiche e irriverenti a momenti lirici, carichi d'astrazione linguistica e filosofica, in linea con la propria poetica, da sempre attenta alla ricerca del mistero nelle immagini e del sacro nel quotidiano.

Ultimo spettacolo in programma "Influenza", di InQuanto Teatro, sarà in scena sabato 2 dicembre, ore 21.

Vincitore del progetto "SIAE – Sillumina, copia privata per i giovani, per la cultura" "Influenza" è uno spettacolo da guardare come si sfoglia un libro di illustrazioni, lasciandosi trasportare dalle immagini in un mondo alternativo. Qui, tra memoria e invenzione, prendono vita le suggestioni del passato, i ricordi, i desideri e le paure, le presenze di un universo misterioso eppure familiare. inQuanto teatro, collettivo artistico fondato a Firenze nel 2010, si occupa di teatro, didattica e arte nella sfera pubblica, sviluppando e sostenendo i progetti dei suoi membri. Nel corso degli anni ha ricevuto diversi riconoscimenti, fra cui la Menzione Speciale della Giuria al Premio Scenario 2011. 

É consigliata la prenotazione.

Per il programma completo visionare il sito www.kilowattfestival.it