Venerdì 1 dicembre tradizionale concerto di Santa Cecilia al teatro del convitto Regina Elena

Venerdì 1 dicembre tradizionale concerto di Santa Cecilia al teatro del convitto Regina Elena
Venerdì 1 dicembre tradizionale concerto di Santa Cecilia al teatro del convitto Regina Elena

Venerdì 1 Dicembre 2017, il Complesso Bandistico della Società Filarmonica dei Perseveranti invita al tradizionale Concerto di Santa Cecilia, Patrona della Musica e dei musicisti, alle ore 21,15 nel Teatro del Convitto Regina Elena di Sansepolcro (AR). Il programma straordinario che si apre con un brano del celebre compositore olandese Jacob De Haan, passa attraverso la musica da film come "The Lion King" (Elton John - Hans Zimmer) e presenta per la prima volta, tra l'altro, il nuovo brano "1517" di Ruben Marzà che è un omaggio al matematico Luca Pacioli nel 500° anniversario della morte. Grandi sono le aspettative di quanti vogliono ascoltare il brano inedito di Ruben Marzà che sta ottenendo grandi riconoscimenti, negli ultimi anni, anche con il Quartetto Cherubini, quartetto di Sassofoni nato nell'ottobre del 2015. E' soprattutto formidabile che in questi ultimi anni la Filarmonica dei Perseveranti riesca a affiancare, assecondare, interpretare anche brani nuovi di giovani e giovanissimi autori, dando il naturale slancio a quanti credono ancora nel grande inganno della musica e pensano che valga la pena di investirci una parte più o meno importante della propria vita. Ma vediamo il programma della serata nel dettaglio. Il complesso bandistico diretto da Andrea Marzà inizierà la serata con di Jacob De Haan “Ammerland”, di Alan Menken “Aladdin” nell’Arrangiamento di M.Sweeney (Soundtrack Highlights), poi di Elton John -H.Zimmer “The Lion King” nell’Arrangiamento di C.Custer (Soundtrack Highlights), di Jacob De Haan “Festa Paesana”. Seguiranno l’annunciato brano inedito di Ruben Marzà “1517” Omaggio a Luca Pacioli nel 500° anniversario della morte, poi di Leonard Bernstein “Mambo” nell’Arrangiamento di M. Sweeney (da West Side Story), di H.Arlen -Y. Harburg “Over the Rainbow” nell’Arrangiamento di M.Mangani (dal film Il Mago di Oz), di Henry Mancini “The Best of Henry Mancini” (Arr. J. Vinson) e infine, ultimo brano in programma, di Michael Giacchino “Star Trek into Darkness” nell’Arrangiamento di M. Brown (Soundtrack Highlights). Il concerto sarà inoltre arricchito dalla Partecipazione Straordinaria di Roberta Rondini Voce straordinaria che eseguirà brani standard di Jazz e della Compagnia di Teatro Popolare di Sansepolcro di cui è Presidente Giuliana Del Barna. Questa formazione teatrale arricchirà il palcoscenico in particolare nel momento che la formazione musicale dedicherà il brano di Ruben Marzà, alla memoria di Luca Pacioli. Inoltre nella serata verranno presentate al pubblico anche delle novità strumentali che la formazione musicale è riuscita recentemente a realizzare; “Si tratta dell’acquisto di due timpani Yamaha con caratteristiche professionali di cui si avvertiva la mancanza nell’ottica di un rinnovamento del programma che non poteva più essere differito e di una tastiera elettronica con particolari e specifiche caratteristiche più altri strumenti percussivi – ha detto Giancarlo Pucci Segretario della Filarmonica dei Perseveranti – Tutto ciò si è reso possibile anche grazie al sostegno non solo economico dell’Amministrazione Comunale di Sansepolcro che in questa occasione vogliamo ringraziare particolarmente”. Il concerto è ad ingresso gratuito ma saranno gradite le offerte di liberalità che il pubblico vorrà lasciare nell’ingresso del teatro. “Ovviamente la cassa sociale langue per cui oltre che la dedica a Santa Cecilia e a Luca Pacioli il concerto vorrebbe anche realizzare un certo rimpinguamento delle finanze e per questo – afferma sempre Giancarlo Pucci – ci rimettiamo alla generosità del nostro pubblico che ci segue sempre con amicizia e fedeltà”. Intanto attraverso i social, i mezzi di comunicazione e i comunicati vari si ha la percezione di trovarci alle porte di un concerto veramente interessante che può attrarre l’attenzione ed accontentare il gusto del pubblico più ampio riconfermando il valore di un Complesso Bandistico molto amato che contrassegna gli eventi più importanti di una città anche dentro, intorno e al fianco delle iniziative comunali.