I Carabinieri Forestali sequestrano una villa con piscina, solarium e relativa viabilità completamente abusivi

I Carabinieri Forestali sequestrano una villa con piscina, solarium e relativa viabilità completamente abusivi
I Carabinieri Forestali sequestrano una villa con piscina, solarium e relativa viabilità completamente abusivi

Avevano costruito una piscina e un solarium, completi della relativa viabilità, abusivamente e senza alcuna autorizzazione, il tutto nella loro tenuta nei pressi della frazione biturgense di Aboca, lungo la 258 "Marecchiese”: una famiglia britannica ma residente in Cina, proprietaria di una villa in ristrutturazione utilizzata come casa per le vacanze, si è vista mettere i sigilli da parte dei Carabinieri Forestali della Stazione di Sansepolcro a mo’ di sequestro preventivo, su disposizione del Pubblico Ministero di Arezzo. Il provvedimento è stato convalidato anche dal Gip. La strada realizzata, anch’essa abusiva, interessa addirittura una parte di un bosco di proprietà demaniale. I proprietari limitatamente alla piscina mesi addietro avevano presentato un progetto al Comune di Sansepolcro, che però lo aveva rigettato considerandolo non rispondente alle normative urbanistiche. Ma i lavori sono cominciati lo stesso, il terreno è stato sbancato ed è stata effettuata una gettata in cemento ricoperta poi di piastrelle. I due coniugi inglesi sono stati anche deferiti all'autorità giudiziaria assieme al direttore dei lavori e all'impresa che si è occupata della realizzazione. Sono state comminate anche delle multe, viste che l’intera zona è sottoposta a vincolo idrogeologico e paesaggistico.