Una passeggiata/concerto sui passi di San Francesco per la presentazione in anteprima nazionale dell’ultimo libro di Diego Fontana


L’Associazione CasermArcheologica, con il patrocinio del Comune di Sansepolcro, per la giornata di domenica 9 aprile propone una passeggiata all’insegna dell’arte e della letteratura, occasione in cui sarà presentato il libro Sui passi di Francesco (Ediciclo Editore) di Diego Fontana. L'autore sassolese ha percorso a piedi il Cammino di San Francesco dedicando ampio spazio alla sua esperienza in Valtiberina e a Sansepolcro. Il ritrovo sarà alle 10:30 a Sansepolcro (presso il parcheggio della Pam) dove, con la guida a cura del Circolo degli Esploratori, partirà la camminata in direzione di Montecasale. All’arrivo, previsto per le 12:30, nella suggestiva cornice dell'Eremo si svolgerà un intervento musicale del musicista Lorenzo Meazzini.

Dopo pranzo, una volta rientrati a Sansepolcro, alle 17:00 presso la Biblioteca Comunale, tutta la cittadinanza è invitata alla presentazione del libro dell’autore, con accompagnamento musicale. L’iniziativa di CasermArcheologica, insieme a Ediciclo Editore, Circolo degli Esploratori e Associazione “I Cammini di Francesco” in Toscana, da una parte vuole riflettere attraverso i linguaggi artistici sul valore del cammino come strumento di innovazione e riflessione che guarda al futuro, dall’altra si pone come concreta promozione sostenibile del territorio con l'innovativa formula che coniuga letteratura, escursionismo e musica dal vivo. Sui passi di Francesco di Diego Fontana è un racconto avvincente che varca la soglia del reportage narrando un’esperienza fisica e spirituale, alla ricerca della creatura più sfuggente ed elusiva che sia mai stata avvistata: se stessi. Centonovanta chilometri a piedi sulla Via di Francesco, dalla Toscana all’Umbria, da La Verna ad Assisi, un’avventura al rallentatore, un percorso iniziatico tra cappelle sospese, surreali creature di un bestiario immaginario, notti così vibranti da sembrare vive e alberi da frutto che appaiono improvvisi come miraggi nel deserto.