A Sansepolcro approvato il Bilancio di previsione 2017. Invariate Tasi e Imu, 4 milioni per il Nuovo Ponte


Il Consiglio Comunale di Sansepolcro, che si è svolto martedì 21 marzo, ha approvato il Bilancio di Previsione 2017-2019. Il documento include il DUP (Documento Unico di Programmazione), il piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari e il programma delle Opere Pubbliche per il triennio 2017 – 2019. Un Bilancio i cui margini di manovra risultano vincolati da importanti progetti ereditati dalle precedenti Amministrazioni, su tutti la voce da 4 milioni relativa al Nuovo Ponte sul Tevere. “Questo Bilancio è frutto di un lungo iter scandito da ben tre riunioni della Commissione dedicata – ha commentato l'Assessore al Bilancio Catia Del Furia - Al netto dei finanziamenti di cui il Comune si è fatto carico negli anni precedenti, il quadro del prossimo quinquennio si presenta particolarmente rigido: data la capacità mutuataria minima dell’Ente, le risorse a disposizione dovranno necessariamente essere concentrate in pochi e qualificati obiettivi partendo dai bisogni dei cittadini.”

Un concetto che si traduce in una politica di bilancio incentrata sul contenimento delle spese, specie in ottica di futuri finanziamenti, ma anche su una maggiore opera di verifica gestionale. Tra gli obiettivi nel medio periodo, vi è inoltre la vendita di immobili in disuso o di importanza marginale, come stabilito nel Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari. Per quanto riguarda i tributi, rimangono invariate le aliquote TASI ed IMU, oltre che l’addizionale comunale IRPEF. Rimandata per ragioni tecniche la TARI, che verrà discussa nella prossima seduta consiliare di lunedì 27 marzo. Approvato infine anche il Piano delle Opere Pubbliche: ai già citati lavori per il nuovo ponte e al progetto di riqualificazione della Zona Industriale, l'Amministrazione ha inserito una serie di nuovi interventi che verranno coperti con risorse esterne.