MOSTRA DEL CAVALLO DI CITTÀ DI CASTELLO IN CONSIGLIO COMUNALE


Rimangono tuttora degli aspetti di incertezza a proposito della 51esima Mostra Nazionale del Cavallo di Città di Castello che verrà inaugurata fra circa 6 mesi: fra questi la collocazione della kermesse, non è da escludere dunque che l’edizione di quest’anno venga riproposta alla Fat di Cerbara in attesa di una nuova sede definitiva. Altro punto interrogativo quello della presidenza visto  che il titolare dell’incarico si è dimesso. L’amministrazione comunale tifernate ha annunciato che c’è una cordata di imprenditori che potrebbe essere interessata a dare un sostegno anche finanziario alla Mostra del Cavallo: si fanno i nomi di Marcello Cavargini, Mirella e Giuseppe Ponti, Lucio Ciarabelli e Leonardo Bambini. Quest’ultimo è attualmente consigliere di amministrazione della mostra. Anche gli altri citati potrebbe entrare a far parte dell’associazione «Mostra Nazionale del Cavallo». Gli attuali vertici del sodalizio in sintonia con il Comune tifernate hanno già dichiarato l’obiettivo dell’acquisto di una superficie nella quale organizzare la manifestazione in via definitiva.

Zone papabili sarebbero i terreni adiacenti al parcheggio Ferri – Ansa del tevere e/o un’area in prossimità proprio della Fat di Cerbara. Intanto a Roma si è svolto un confronto sulle prospettive per l’evento tifernate fra il sindaco Luciano Bacchetta e il sottosegretario al ministero dell’agricoltura Giuseppe Castiglione, che detiene la delega all’equitazione. Visti i tempi stretti in ogni caso le scelte andranno fatte a brevissima scadenza. ,a della Mostra del Cavallo hanno discusso anche i consiglieri comunali tifernati sulla base di un’interpellanza presentata da Lignani Marchesani di Fratelli d’Italia, il quale  ha sottolineato il fatto che il contributo comunale è sostanzialmente stato raddoppiato e ha chiesto una riunione di commissione interamente dedicata a questo tema, per4ché siano resi noti nel dettaglio i risultati del summit nella capitale e vengano forniti lumi su eventuali nuovi ingressi di consiglieri di amministrazione nell’associazione della Mostra. Gli ha risposto l’assessore al turismo e al commercio, Riccardo Carletti, che ha accettato la riunione commissariale per riflettere complessivamente sul futuro dell’iniziativa anche alla luce delle prossime nuove nomine.