PERUGIA: ARRESTATI DUE SPACCIATORI ALBANESI NEL LORO APPARTAMENTO COCAINA, UN BILANCINO E SOLDI. ESPULSO UN TUNISINO PREGIUDICATO


Perugia: non si fermano i controlli in via del Macello ed aree adiacenti.

Ancora una volta, su disposizione del Questore Francesco Messina, dalla prima mattina gli equipaggi delle Volanti, della Squadra Mobile e del Reparto Prevenzione Crimine hanno controllato gli appartamenti degli stabili della zona. Nel centro del mirino via del Macello, Via Mario Angeloni e via Belocchio controllate capillarmente con il fine di prevenzione e contrasto all’immigrazione clandestina, al fenomeno della prostituzione nonché alle attività di spaccio. Sono stati 6 gli appartamenti che hanno ricevuto la visita dei poliziotti e 57 le persone controllate delle quali 31 straniere e 24 pregiudicate.

Perquisito un appartamento di via del Macello, ove gli agenti hanno trovato un 28enne ed un 37enne albanesi, entrambi con precedenti per spaccio di stupefacenti e reati contro il patrimonio. Il controllo ha dato esito positivo: occultate all’interno di un paio di scarpe, i poliziotti hanno trovato 24 dosi di cocaina, perfettamente confezionate e pronte per essere immesse sul mercato cittadino. In casa anche un bilancino di precisione e tutto l’occorrente per la predisposizione ed il confezionamento dello stupefacente oltre a 3000 € e 5000 LEK Albanesi.

Arrestati in flagranza per detenzione ai fini di spaccio; i due sono stati portati in Questura e trattenuti nelle camere di sicurezza in attesa di essere giudicati con rito direttissimo. Un tunisino, 32enne, pluripregiudicato ed irregolare sul territorio è stato accompagnato in Questura e sono in corso le procedure per l’adozione del provvedimento di espulsione.