Caprese Michelangelo piange la morte del sindaco Paolo Fontana. Oggi alle 16 l'ultimo saluto nella chiesa del Capoluogo.


Tanta, tantissima gente durante è giunta a Caprese Michelangelo per un saluto al sindaco Paolo Fontana, deceduto all'età di 68 anni sabato sera a seguito di un male incurabile. La camera ardente è stata allestita nell’abitazione del primo cittadino. Intanto, per oggi pomeriggio alle 16 è fissato il funerale di Paolo Fontana nella chiesa del Capoluogo: dopodiché la salma del primo cittadino sarà trasferita in corteo al cimitero urbano. È stato proclamato il lutto cittadino. E con una propria nota anche il Partito democratico di Sansepolcro ha espresso la propria vicinanza alla famiglia di Paolo Fontana e ai cittadini del Comune di Caprese Michelangelo, ricordando il senso di responsabilità, la coerenza, l’impegno e i valori che lo hanno sempre accompagnato nella sua vita politica e amministrativa.

Anche il sindaco biturgense Mauro Cornioli ha voluto ricordare Paolo Fontana: “un grave lutto per l'intera Valtiberina – ha detto Cornioli – Con lui se ne va un amico e un grande sindaco. Una persona generosa, sempre sorridente. Un esempio di serietà e un ottimo amministratore”. A nome della città di Sansepolcro il primo cittadino ha rivolto le proprie condoglianze alla famiglia Fontana, a tutta la comunità di Caprese, ai membri della Giunta e a tutte le persone che hanno avuto in questi anni il piacere di conoscere Paolo e lavorare assieme a lui. “Non era soltanto un collega, è stato un grande e vero Amico!... Senz’altro era il migliore di tutti noi e lascerà un vuoto incolmabile nella Giunta Esecutiva dell’Unione dei Comuni”. Con queste parole Alberto Santucci, presidente dell’Ente Montano Comprensoriale, ha commentato la triste e lacerante notizia della dipartita del sindaco di Caprese Michelangelo ed Assessore all’Unione dei Comuni, Dr. Paolo Fontana, stringendosi nell’abbraccio collettivo alla famiglia, alla moglie e alla figlia che in questi lunghi mesi, oltre a soffrire, si sono prodigate portando spesso il loro congiunto a Siena per le terapie, ma anche conducendolo ai mille appuntamenti istituzionali che sino alla fine delle sue possibilità egli ha onorato, andando dritto e stringendo i denti, come solo i grandi sanno fare.

Un pensiero di sentite e sincere condoglianze anche alla Vicesindaca prof.ssa Alessandra Dori, all’Amministrazione Comunale e a tutta la Comunità di Caprese Michelangelo, da oggi orfana di un grande personaggio impossibile da dimenticare!