Un bilancio soddisfacente per la 42esima Mostra dell'Artigianato ad Anghiari


Grandi numeri per la 42esima Mostra Mercato dell'Artigianato della Valtiberina Toscana che si è appena conclusa nel centro storico di Anghiari: sfiorati i 40mila visitatori nei dieci giorni di svolgimento della manifestazione. Un autentico successo per la più importante rassegna primaverile del comprensorio, che ha così rispolverato i fasti degli anni migliori, all’insegna della qualità delle proposte, alloggiate nel fascinoso borgo antico e gratificate da due ponti festivi oltre che dall'andamento meteorologico.

Nel pomeriggio dell'ultimo giorno, il 1° maggio, è ricomparsa la pioggia, che però non ha di fatto sciupato nulla, anche perché le giornate clou sono state accompagnate dal bel tempo. Positivo è poi anche il bilancio ‘tecnico' della Mostra Mercato, così come il ritorno esercitato sulle attività commerciali del paese, in particolare quelle ricettive. Nella serata di lunedì, l'apparente paradosso era costituito dall'apertura di due soli ristoranti: gli altri, infatti, avevano deciso di chiudere per prendersi una pausa, a causa proprio dell'intenso lavoro al quale erano stati sottoposti dall'afflusso di gente. Positivo poi il commento degli espositori, sia per il volume di affari fatto registrare sia per i servizi ricevuti dall'organizzazione.

Per quanto riguarda il futuro della kermesse, sulla scia dell'ottimo responso di questa edizione gli organizzatori stanno già pensando a una soluzione che possa far crescere ulteriormente la mostra, la quale si caratterizza per una sorta di ‘numero chiuso' determinato dalla disponibilità dei fondi adibiti a botteghe, il che non consente di superare i 65-70 espositori; potrebbero forse essere allestiti dei gazebo in piazza Baldaccio per aumentare i posti, ma tutto è ancora da studiare.