A breve a Sansepolcro entrerà in vigore l'ordinanza sull'accattonaggio molesto

A breve a Sansepolcro entrerà in vigore l'ordinanza sull'accattonaggio molesto
A breve a Sansepolcro entrerà in vigore l'ordinanza sull'accattonaggio molesto


A breve l’ordinanza del Comune di Sansepolcro sull’accattonaggio molesto entrerà in vigore: lo ha dichiarato l’assessore alla sicurezza Riccardo Marzi: il documento è già stato riscritto tre volte ma finora la Prefettura di Arezzo ha continuato a porre il suo veto. Al momento dell'approvazione, la polizia municipale riceverà tutte le disposizioni del caso. L’iter aveva preso il via lo scorso 21 febbraio, quando era stata approvata con alcuni emendamenti la mozione del consigliere comunale leghista Alessandro Rivi che prendeva in considerazione anche il capitolo del commercio abusivo. Ma il fenomeno dell’accattonaggio molesto in Valtiberina Toscana si è fatto sempre più pressante ad opera di stranieri spesso giunti in zona a bordo di furgoni per agire non solo all'uscita dei supermercati ma anche davanti ai bar e agli esercizi più frequentati, rivolgendosi soprattutto alle persone anziane; i vigili urbani di Sansepolcro sono stati incaricati di redigere un rapporto sulla questione. Dal documento è emerso che vi sono una decina di persone dedite all'accattonaggio, che non è reato fino a quando non sfocia in comportamenti molesti. Si attende ora da Arezzo il via libera all’ordinanza comunale.