Siccità, ordinanza del Comune di Sansepolcro per la razionalizzazione dell'acqua potabile

Siccità, ordinanza del Comune di Sansepolcro per la razionalizzazione dell'acqua potabile
Siccità, ordinanza del Comune di Sansepolcro per la razionalizzazione dell'acqua potabile

Anche nel territorio comunale di Sansepolcro è emergenza siccità. Il Sindaco biturgense, Mauro Cornioli, ha emanato un’ordinanza (n°104 del 27-06-2017) per la razionalizzazione del consumo di acqua potabile e il divieto di uso improprio, in virtù della richiesta di dichiarazione di stato di emergenza idropotabile da parte dell’A.I.T., Autorità Idrica Toscana.

Nello specifico, l’ordinanza sancisce l’assoluto divieto di usare l’acqua potabile proveniente dagli acquedotti urbani e rurali per scopi diversi da quelli igienico-domestici fino a revoca o cessata necessità dello stato di criticità, ribadendo che è proibito fare uso di acqua potabile per il riempimento di piscine e l'innaffiamento di parchi, giardini e orti.

L’ordinanza invita inoltre i cittadini a limitare il consumo di acqua potabile al minimo indispensabile e a non lasciare aperte dopo l'uso le fontanelle pubbliche per evitare inutili sprechi. I controlli per l'esatta osservanza del provvedimento saranno affidati alla Polizia Municipale di Sansepolcro. In caso di mancato rispetto delle disposizioni, saranno applicate sanzioni dai 25,00 ai 500,000 euro.

Sono esclusi dal presente provvedimento parchi e giardini pubblici, per i quali però l’Ufficio Tecnico Comunale è obbligato a limitare al minimo l’utilizzo di acqua potabile, riducendo le annaffiature all’indispensabile e utilizzare, per tale scopo, l’approvvigionamento idrico proveniente da fonti alternative non provenienti dal civico acquedotto.

L’ordinanza completa è consultabile all’interno del portale web istituzionale del Comune di Sansepolcro www.comune.sansepolcro.ar.it