Veronica Pivetti a Città di Castello per l' inaugurazione della IX Edizione di CdCinema presenta il suo ultimo libro

Veronica Pivetti a Città di Castello per l' inaugurazione della IX Edizione di CdCinema presenta il suo ultimo libro
Veronica Pivetti a Città di Castello per l' inaugurazione della IX Edizione di CdCinema presenta il suo ultimo libro

Un’ondata di energia quella generata da Veronica Pivetti durante la presentazione del suo ultimo libro “Mai all’altezza – come sentirsi sempre inadeguata e vivere felice”. L’attrice, doppiatrice, conduttrice televisiva e radiofonica, ma anche abile scrittrice, è tornata a Città di Castello per l’inaugurazione della IX Edizione di CdCinema, dopo la vittoria del Concorso Opere Prime e Seconde dello scorso anno.
Coinvolgente, straordinariamente affabile, l‘energia di Veronica - è così piacevole la sua semplicità che viene spontaneo chiamarla confidenzialmente così - ha abbracciato l’affollata Sala degli Specchi, nonostante il caldo soffocante, percorrendo le pagine di un libro brillante, che si legge tutto d’un fiato, dove è facile ritrovarsi e da dove emerge la donna, quella che ogni giorno affronta la quotidianità, con le gioie, le banalità, i problemi che la vita propone. Una di noi. Sfogliando le pagine attraverso i racconti eseguiti con magistrale e sottile ironia, Veronica ha offerto al pubblico e ai lettori tanti spunti di riflessione.

Un evento tragico, un incendio, devasta il suo appartamento distruggendo mobili di famiglia, dipinti, libri, cd, riducendo in polvere ogni oggetto legato ai suoi ricordi, quelli di una vita intera. Si salvano solo lei e i suoi due cani. “Ci hanno detto che avremmo potuto fare la fine del topo”, racconta Veronica. “Non so come possa essere la fine di un topo, ma non deve essere affatto bella”.

Il racconto si intreccia con tanti flashback del passato, della sua infanzia che sembrano emergere ad ogni suo passo: sembra quasi di sentirlo il rumore dei piedi che si posano sopra le ceneri di quello che resta della sua casa, dei suoi oggetti, dei ricordi di una vita. Sembra quasi che siano proprio questi ricordi inceneriti e calpestati, a pretendere uno spazio nuovo ove essere riposti, un archivio virtuale della memoria. Un libro che invita a riflettere su quello che abbiamo e che potremmo perdere in un attimo, sul superfluo e su ciò che è veramente importante nella vita di ogni persona.
CdCinema ha poi ideato l’arrivo in sala, a sorpresa, di un Vigile del Fuoco in divisa che ha consegnato un mazzo di fiori a Veronica. Questo perché nel suo libro, ma anche ieri sera, Veronica ha rivolto un sincero ringraziamento ai Vigili del Fuoco per il loro operato non solo in occasione dell’incendio che l’ha colpita, ma anche per l’importante azione che quotidianamente svolgono al servizio del cittadino. CdCinema ringrazia il Comando Provinciale del Vigili del Fuoco di Perugia per la disponibilità dimostrata.
Il Direttore Artistico Alessandro Boschi ha coordinato la presentazione ricordando al pubblico che il programma della Rassegna di CdCinema 2017 sarà caratterizzato da film di grande qualità, con particolare attenzione a quei titoli che per problemi di distribuzione, normalmente faticano ad arrivare alla provincia. Invita dunque ad approfittare di Festival e Rassegne cinematografiche, spesso unici strumenti che consentono di godere di film d‘autore.