Sansepolcro sequestrata dai Carabinieri Forestali un'area a Palazzolo nella quale erano stati scaricati rifiuti di ogni genere

Sansepolcro sequestrata dai Carabinieri Forestali un'area a Palazzolo nella quale erano stati scaricati rifiuti di ogni genere
Sansepolcro sequestrata dai Carabinieri Forestali un'area a Palazzolo nella quale erano stati scaricati rifiuti di ogni genere

Una vera e propria discarica a cielo aperto in una zona di oltre 10mila metri quadrati a Palazzolo di Sansepolcro posta sotto sequestro penale dai carabinieri forestali di Sansepolcro.

Fra le sterpaglie è possibile trovare di tutto: panchine di plastica, ferraglia di ogni tipo, carcasse di biciclette e ciclomotori, radiatori e batterie, confezioni di olio per motore, tubi in plastica e fogli in carta catramata, addirittura lastre in eternit, stiamo quindi parlando di materiale che potrebbe risultare nocivo. Dopo la chiusura dell’azienda vivaistica la zona è stata lasciata nel completo abbandono e nel corso degli anni si sono ammucchiati rifiuti di ogni genere portati da chiunque.

Da tempo i carabinieri forestali stavano tenendo sotto controllo la zona e in questi giorni davanti all’evidente degrado sono stati apposti i sigilli anche soprattutto a tutele degli abitanti del quartiere Riello che si affaccia proprio sul terreno, che oltre ad essere diventato un punto di scarico abusivo di rifiuti speciali, pericolosi e non, è ormai il nascondiglio perfetto per serpenti, ratti e altri animali selvatici a pochi passi dalla ferrovia e dai cortili delle case.

Proseguono i controlli dei Carabinieri Forestali a tutela dell’ambiente e dei cittadini in tutto il territorio biturgense alla ricerca di altri eventuali simili situazioni.