Un anno di Amministrazione Cornioli: un bilancio positivo e tanti progetti in cantiere

Un anno di Amministrazione Cornioli: un bilancio positivo e tanti progetti in cantiere
Un anno di Amministrazione Cornioli: un bilancio positivo e tanti progetti in cantiere

Un anno fa i cittadini di Sansepolcro hanno deciso di far cambiare aria in Comune di spazzare via un “vecchio sistema” politico che si era reso protagonista di anni di impotenza di fronte ai tagli dei servizi, anni di incapacità di dialogo con il Borgo.

Quel sistema, ancora oggi vivo e perfettamente rappresentato dal PD di Sansepolcro, ha il coraggio di accusare la nostra Amministrazione con argomentazioni che, alla luce dei fatti, si qualificano da sole.

Noi siamo orgogliosi di poter rispondere semplicemente che stiamo scardinando il loro “sistema” in profondità, ridando dignità a Sansepolcro e tornando a parlare con la nostra gente; mantenendo rapporti proficui con le Istituzioni Superiori che stanno riconoscendo la bontà dei nostri progetti attraverso importanti finanziamenti, senza guardare giustamente all’appartenenza politica.

Accusarci di campare di rendita è impossibile: abbiamo ereditato così poco di positivo che fin dal primo giorno ci siamo dovuti impegnare a modificare scelte superficiali e irresponsabili: vogliamo ricordare la famosa Rotonda del ponte del Tevere? Vogliamo pensare alla totale latitanza politica che ha accompagnato la chiusura della Compagnia Carabinieri? Vogliamo approfondire la progettualità lasciataci in eredità per la zona industriale Santa Fiora che prevedeva solo piste ciclabili e lampioni senza pensare all’Antincendio ed alla distribuzione dell’acqua potabile? Vogliamo sottolineare il totale immobilismo sulle politiche culturali, con un Museo Civico ridotto a realtà di periferia?

Queste non sono eredità; si chiamano PROBLEMI lasciati in eredità; ma dopo solo un anno di mandato siamo orgogliosi di poter dire che li abbiamo risolti trovando soluzioni e apportando modifiche fondamentali: Il Museo sta tornando ad essere uno dei più dinamici della Regione, abbiamo impostato una seria revisione delle politiche sociali tagliando i clientelismi ed i servizi inutili, porteremo l’acqua e l’antincendio nella zona industriale, siamo in via di definizione degli accordi per sistemare la sciagurata rotonda, tornerà la Compagnia Carabinieri, abbiamo avviato una programmazione urbanistica finalmente rivolta ai bisogni di sviluppo e lavoro della Città, abbiamo riaperto la Casa di Piero.

Accanto alla “gestione” delle eredità abbiamo dato una svolta con la riorganizzazione della macchina Comunale, abbiamo impostato un metodo di progettare ed intercettare finanziamenti, stiamo lavorando sulla Sicurezza e sul decoro, abbiamo ripristinato un dialogo tra le parti efficace per il Centro Storico.

Ancora abbiamo tanto da fare e sicuramente i nostri cittadini meritano di più. Tante scelte ci piovono addosso dalla Regione e dallo Stato e non dipendono da noi.

Noi siamo convinti di essere sulla strada giusta. Umiltà ed impegno sono le nostre linee guida.

Rimanendo convinti che le modeste argomentazioni di quel vecchio “sistema” che abbiamo scardinato, non intaccheranno mai il nostro entusiasmo.

Coalizione Mauro Cornioli (Democratici per Cambiare – Il Nostro Borgo – Insieme Possiamo