La Festa dei boschi ad Umbertide ha fatto il bis registrando un nuovo successo

La Festa dei boschi ad Umbertide ha fatto il bis registrando un nuovo successo
La Festa dei boschi ad Umbertide ha fatto il bis registrando un nuovo successo

Il successo dell’edizione dell’anno scorso della Festa dei Boschi si è ripetuto anche quest’anno. L’evento ha la finalità di valorizzare 5 boschi Umbri e domenica è stata la volta delle nostre aree NATURA 2000, quella di Monte Acuto e Corona e quella del fiume Tevere. L’intento è quello di vivere la natura, per apprezzarla, valorizzarla e tutelarla. Anche quest’anno la Festa dei Boschi di Mola Casanova ha visto una grande partecipazione di grandi, piccini e piccolissimi. Fra la mattina e il pomeriggio, hanno partecipato più di 300 persone, in parecchi venivano da fuori comune, a testimonianza del fatto che l’Alta Umbria è un luogo che merita di essere vissuto.

È stata una giornata di svago per tutta la famiglia, immersi nello splendido scenario del Tevere e di Monte Acuto. La cima ha lasciato tutti a bocca aperta, da lassù si ammira sempre uno spettacolo unico ma questa volta, il cielo terzo ci ha permesso di vedere un panorama eccezionale che, passando per Gubbio, per il Lago Trasimeno e per i Sibillini, arriva fino in Emilia Romagna con il Monte Carpegna, in Toscana con il Monte Amiata e l’Alpe della Luna, nelle Marche con Monte Nerone e Catria, e nel Lazio con il Terminillo. Gli esperti di Aboca, Barbara, Linda e Francesco hanno reso speciale la passeggiata facendoci dimenticare la fatica della salita insegnandoci a riconoscere alcune delle piante che vegetano nel nostro territorio. Il curry dei poveri sembra proprio curry!

Nel pomeriggio i tanti laboratori hanno divertito i più piccoli. Oltre ad Aboca, Claudia Andreani ha insegnato ai bambini a realizzare le mattonelle in ceramica con le foglie come decoro. Fra qualche giorno saranno cotte e pronte per essere ritirate a Mola Casanova. Bambini non dimenticatevene! Un caloroso grazie a Marco Caponeri e Claudia Cataldi che hanno pagaiato tutto il pomeriggio sul fiume per far divertire bambini e genitori. Le canoe hanno riscosso un successo speciale, a dimostrazione che la gente ama il fiume Tevere e apprezza il tempo trascorso in mezzo alla natura.

Gli esperi del miele dell’Azienda apistica di MonteCorona ci hanno fatto assaggiare miele di sapori inusuali, come quello al gusto d’edera, di sulla o di erba medica. I microrganismi EM, pronti a ripulire il mondo, sono stati particolarmente interessanti per mamme e bambini. Le bici a pedalata assistita sono state una vera scoperta per i tanti che le hanno provate.

Stiamo lavorando ad altri appuntamenti per farvi trascorrere altre giornate speciali dove la natura fa da protagonista.