Sansepolcro: primo Consiglio Comunale 2017. Molti i temi trattati, esaustive le risposte alla varie interrogazioni


Martedì 24 gennaio, alle ore 20:30, si è svolta la prima seduta del Consiglio Comunale di Sansepolcro di questo 2017. Il Presidente Lorenzo Moretti ha annunciato ai presenti il nuovo progetto Scuola-Comune che porterà i ragazzi degli istituti superiori a prender parte alle sedute del Consiglio cittadino. La parola è quindi passata al Sindaco Mauro Cornioli, che nella sua unica comunicazione ha parlato della difficile situazione dell’Unione dei Comuni, Ente definito “Senza energie, la cui gestione sta peggiorando di giorno in giorno”, senza escludere la possibilità di adottare decisioni drastiche. Al via quindi la parte dedicata alle interrogazioni. Le prime due interpellanze, riguardanti la regolarità del bando “Io vivo sicuro in Valtiberina” e i fondi statali per bonifica da amianto, hanno trovato un’esaustiva risposta nelle spiegazioni tecniche degli Assessori Del Furia e Galli. Spazio poi alla questione del baratto amministrativo: l’Assessore Vannini ha precisato che si tratta di un servizio molto utile ma non applicabile, per legge, in caso di debiti pregressi come nelle domande a suo tempo inoltrate. Sulla questione dei lavori nella zona industriale Alto Tevere, l’Assessore Marzi ha riferito che tutto sta procedendo come da programma e che, anzi, l’Amministrazione ha già individuato un secondo stralcio di interventi. L’ultima interpellanza, dedicata a Casa di Piero, ha visto Cornioli fare il punto della situazione: nei prossimi giorni si riunirà il cda della Fondazione, nel frattempo il Comune di Arezzo tornerà a fornire il suo contributo con 5mila euro.

L’Assise ha quindi preso in esame la questione della nuova rotatoria allo svincolo E45 sud. L’Assessore Marzi prima, e il Sindaco poi, hanno colto l’occasione per precisare come l’attuale Amministrazione, seppure intervenuta nella vicenda fin dal primo giorno di disagi, sia assolutamente priva di responsabilità in un progetto approvato alcuni giorni prima il suo insediamento. Ad ogni modo, il Comune proseguirà con forza nel confronto avviato con tutti i soggetti interessati al fine di risolvere la problematica nel modo più veloce ed efficace. Rimandate le restanti interrogazioni, l’Assemblea è passata all’ultima parte di seduta dedicata ad una serie di passaggi abbastanza formali, tra i quali: l’approvazione Piano per il commercio su area pubblica, il Regolamento sul diritto d’interpello e quello delle Entrate, il budget per il progetto “Be Spectative”, la convenzione con la Provincia per l’uso delle palestre e il programma di massima del cinquecentenario della morte di Luca Pacioli.