La Madonna della Misericordia è tornata a Sansepolcro. Quasi 95mila ingressi a Milano per la mostra a Palazzo Marino.


Quasi 95mila persone hanno ammirato la pala centrale del Polittico della Misericordia di Sansepolcro nella Sala Alessi di Palazzo Marino, sede del Comune di Milano durante le feste di Natale. E dunque dopo più di un mese di esposizione meneghina a ingresso gratuito, la Madonna della Misericordia rientra domani pomeriggio al Museo Civico biturgense, potendo vantare numeri assai importanti quanto all’affluenza del pubblico milanese: l’esposizione si è conclusa domenica scorsa 8 gennaio. Molti visitatori hanno approfittato del ponte dell’Epifania per vedere la celebre opera pierfrancescana, facendo anche diverse ore in coda fuori da Palazzo Marino per entrare alla mostra.

Ma questo è avvenuto tutti i giorni fin dall’inaugurazione ufficiale. Ciascun visitatore ha inoltre ricevuto un dépliant informativo su Sansepolcro e sulle esposizioni che la città di Piero proporrà durante questo 2017.

L’opera era visitabile a Palazzo Marino solo a piccoli gruppi date le dimensioni della sala che la ospitava. L’agenzia Civita ha reso noto che dal 26 dicembre in poi la media giornaliera delle presenze nelle sale della mostra è stata superiore alle 3mila persone: il massimo risultato è stato registrato giovedì 5 gennaio con 3677 ingressi. Intanto già ieri la ditta responsabile del ritorno dell’opera a Sansepolcro si è messa al lavoro per trasportare la pala in tutta sicurezza e riportarla a 400 km di distanza nella sua sede naturale.

Il Comune biturgense ora è già pronto a ricevere il prossimo 4 febbraio le opere che giungeranno dal capoluogo lombardo per la grande mostra al Museo Civico, esposizione questa che avrà al suo centro “Il ragazzo morso da un ramarro” di Caravaggio. Quanto alle condizioni in cui l’opera di Piero rientra da Milano fino ad ora pare che non abbia subìto danni. Su questo rischio come si sa molte erano state le discussioni nel capoluogo pierfrancescano.