San Giustino incontro sulla sicurezza: il sindaco e gli assessori incontrano il nuovo dirigente del commissariato tifernate di Polizia


Si è svolto ieri nella sala giunta del Comune di San Giustino, l’incontro tra il sindaco, Paolo Fratini, gli assessori Elisa Mancini e Massimiliano Manfroni, oltre al comandante della polizia municipale Antonello Guadagni, tutti a nome della municipalità sangiustinese, e il nuovo dirigente del commissariato tifernate di polizia, la dottoressa Laura Ziliotto, accompagnato dall’ispettore superiore Michele Bonsanto. Diversi gli argomenti messi in luce nel corso dell’incontro, nel corso del quale è stato affrontato il delicato tema della sicurezza, anche sulla base del fenomeno dei numerosi furti perpetrati in tutto l’Altotevere. Il Comune sangiustinese ha stato chiesto al nuovo dirigente del commissariato un impegno sempre maggiore ed è stata rinnovata la disponibilità a lavorare congiuntamente con la polizia municipale.

Si è parlato poi dell’installazione di ulteriori videocamere nei punti sensibili della città e di una sempre maggiore collaborazione tra tutte le forze dell’ordine. Attualmente nel territorio comunale le telecamere controllano i varchi della E45, sia quello di San Giustino sia l’altro di Selci. Il sindaco Fratini ha annunciato che sarà realizzato anche un impianto lungo la vecchia Tiberina 3 Bis, per controllare ingressi e uscite da Sansepolcro e Città di Castello: le telecamere saranno installate all’altezza della Dogana e di Selci Lama, così da sorvegliare anche gli altri accessi. L’intenzione dell’amministrazione comunale sangiustinese per il prossimo anno è anche di coprire con la videosorveglianza il capoluogo e le frazioni.