Incapace di intendere e di volere: è stato per questo assolto il clochard rumeno che ha aggredito il custode della chiesa di Sant'Agostino a Sansepolcro


È stato assolto il 49enne clochard rumeno che nel tardo pomeriggio del 4 gennaio scorso aveva aggredito il custode della chiesa di Sant'Agostino a Sansepolcro, un imprenditore in pensione di 68 anni, procurandogli ferite al setto nasale e all'arco oculare con una prognosi di 45 giorni. Il legale d'ufficio del clochard, l'avvocato Enrico Cerulli, aveva chiesto e ottenuto la perizia psichiatrica, che ha poi accertato l'incapacità dell'assistito di intendere e di volere, avallata anche da frasi e ingiurie pronunciate nell'aula del tribunale di Arezzo davanti al giudice Angela Avila. Il 49enne rimarrà per ora in carcere, in attesa che venga individuata una struttura specializzata in malattie mentali, alla quale verrà associato.

Ultime notizie di oria per Sansepolcro