Il Comune di Sansepolcro ottiene un contributo di 20mila euro per indagini di microzonazione sismica


Mai come in quest'ultimo periodo, parlare di prevenzione sismica e tutela della sicurezza risulta davvero importante. La Valtiberina, classificata come Zona 2 nella scala di valutazione del rischio, è certamente uno dei principali territori dove è necessario intervenire e, soprattutto, prevenire. Questa serie di premesse lascia quindi ben intendere l'importanza del finanziamento di 20.250 euro che il Comune di Sansepolcro ha già ottenuto dalla Regione Toscana per la realizzazione degli studi di "Microzonazione sismica di livello 2".

Tale studio andrà ad approfondire le indagini già effettuate con la "Microzonazione sismica di livello 1" (approvate e già costituenti parte integrante degli strumenti urbanistici comunali) e permetteranno di avere una conoscenza più approfondita della pericolosità sismica puntuale nelle varie zone del nostro territorio comunale, con particolare riferimento alle aree di pianura.

"Un nuovo passo avanti per il nostro territorio – ha commentato il Vicesindaco Luca Galli – i fenomeni tellurici di questi ultimi giorni hanno inevitabilmente sottolineato l'importanza di questo genere di indagini. Per l'effettuazione dello studio, il Comune conferirà l'incarico attraverso un bando pubblico e sulla base di un apposito programma delle indagini che il nostro Ente sta elaborando in collaborazione con i funzionari del Settore Sismica della Regione Toscana."