Prospettive comuni per scuola e Caritas che collaborano per progetti futuri

Prospettive comuni per scuola e Caritas che collaborano per progetti futuri
Prospettive comuni per scuola e Caritas che collaborano per progetti futuri

“Se vuoi arrivare primo, corri da solo. Se vuoi arrivare lontano, cammina insieme” recita un proverbio africano. Ed è insieme che l’I.I.S. Patrizi-Baldelli-Cavallotti e la Caritas diocesana di Città di Castello cammineranno nel progetto Conoscere per rispettare che, come ha ricordato la dirigente scolastica Marta Boriosi ringraziando gli ospiti per aver accettato l’invito della scuola, si pone l’obiettivo di sensibilizzare gli studenti al rispetto dell’altro e del cibo. 

Questo cammino è iniziato lunedì 18 dicembre, quando gli alunni delle  classi IV C e D  enogastronomia, capitanate dal professor Emanuele Ascani e IV E Sala e vendita, guidata dalla professoressa Jessica Cii, hanno dato il meglio di sé preparando un succulento pranzo per festeggiare un Natale solidale. Graditi ospiti, il Vescovo di Città di Castello Sua Eccellenza Domenico Cancian, Don Paolino Trani e Pierluigi Bruschi rispettivamente direttore e vicedirettore della Caritas ed un gruppo di persone in difficoltà.

Impegno, collaborazione, desiderio di porre le basi per un mondo migliore, questi i sentimenti che hanno animato i professori Milena Crispoltoni, Marco Fiorucci, Emanuele Ascani e Jessica Cii, ideatori del progetto, e tutti coloro che hanno partecipato alla realizzazione di una giornata indimenticabile: gli alunni che hanno creato le decorazioni insieme alle professoresse Barbara Cerrini, Tania Franchi, Michela Meozzi e Marianna Gustinelli e quelli che hanno accolto gli ospiti con canti e poesie con la professoressa Loretta D’Aprile e con la preziosa  collaborazione degli assistenti laboratorio informatico Attilio Provincia e Patrizio Pandolfi, quelli di laboratorio di cucina e sala ed i collaboratori scolastici. Questo cammino verso la costruzione di un mondo migliore, continuerà perché gli alunni che frequentano i corsi di cucina e sala presteranno periodicamente servizio presso la mensa Caritas.
Un altro mondo è possibile.