ORDINE DEL GIORNO SU PERMESSI AUTO, SOSTA E CONTROLLO DELLA ZTL NEL CENTRO STORICO DI MASCIARRI E BARTOLINI (PSI) CON TAVERNELLI (PD)


Permessi auto gratuiti per tutti i residenti del centro storico, abolizione della sosta a disco orario lungo via San Florido e investimenti per l’installazione di dispositivi che sorveglino e restringano l’accesso alla zona a traffico limitato nel cuore della città. Sono le richieste che i consiglieri del Psi Ursula Masciarri e Luigi Bartolini e il consigliere del Pd Luciano Tavernelli affidano all’ordine del giorno presentato alla massima assise cittadina per contribuire all’azione dell’amministrazione comunale sul versante della promozione della qualità della vita nel centro storico tifernate. “Abitare al centro storico é una politica da promuovere, incentivare e sostenere, per mantenere viva la nostra identità sociale e culturale, per evitare l’abbandono ed il degrado del nucleo centrale del nostro Comune, così come le linee programmatiche di legislatura prevedono”, affermano gli esponenti della maggioranza consiliare, per i quali è “prioritario elaborare progetti che tendano alla eliminazione di disparità di trattamento tra i cittadini del centro storico, delle periferie e delle frazioni”.

Ecco perché Masciarri, Bartolini e Tavernelli chiedono innanzitutto di “sviluppare un progetto per rendere gratuiti per tutti i residenti nel centro storico di Città di Castello i permessi auto”, evidenziando che “il parcheggio in luogo pubblico, (strade, slarghi, piazze e piazzette), non comporta il pagamento di alcun permesso in aree comunali ad eccezione di quelle classificate come zona ZTL, dove il parcheggio ai residenti è consentito dietro il pagamento del permesso annuale”. In questo contesto i consiglieri del Psi e del Pd richiamano l’attenzione sulla “ulteriore differenziazione di trattamento rappresentata dalla situazione di via San Florido, nel Rione Prato, in cui i cittadini, nonostante l’obbligo del permesso auto annuale, non possono sostare nella zona dalle ore 8.00 alle ore 20.00, se non per una sola ora apponendo in vista il cosiddetto disco orario, pena sanzione, e restringendo il beneficio del permesso alle sole ore notturne, diversamente dalle altre vie del centro della città”. Nel puntualizzare come su via San Florido “dopo le 20.00 è possibile parcheggiare all’interno della ZTL fino al mattino anche da parte di coloro che risultano privi di permesso, senza rischio di sanzioni”, Masciarri, Bartolini e Tavernelli rimarcano che “in riunioni con i residenti e le istituzioni municipali é emersa la necessità di installare varchi di accesso nelle zone ZTL, presidiati elettronicamente al passaggio di qualsiasi veicolo”.

I rappresentanti della maggioranza sollecitano pertanto il sindaco Luciano Bacchetta e la giunta a “destinare una parte dei fondi europei già disponibili, meglio identificati nel progetto Agenda Urbana, all’acquisto e all’installazione di varchi di rilevamento del passaggio dei veicoli o di altri dispositivi idonei nelle Zone a Traffico Limitato della città con restrizioni all’accesso”. “Le risorse economiche e finanziarie possono essere reperite, senza gravare sul bilancio comunale, attraverso l’utilizzo di fondi europei provenienti da Agenda Urbana – osservano Masciarri, Bartolini e Tavernelli - finalizzati all’acquisto di sistemi elettronici di rilevamento del transito, che con moderni sistemi software rendono possibile e immediata l’identificazione dei veicoli autorizzati e non, procedendo anche alla contestuale verifica di altre informazioni utili alla sicurezza della strada e al controllo del territorio, così come ci richiedono le forze dell’ordine”.