Grande consenso di pubblico per gli appuntamenti di Pasqua in Alto Tevere Umbro. Ottimo bilancio per l'edizione 2017


Si è conclusa domenica 23 aprile scorso l’iniziativa culturale Pasqua in Alto Tevere Umbro quest’anno alla sua quarta edizione, promossa dalla Direzione del Museo diocesano. L’evento legato alle festività pasquali è stato riproposto con le caratteristiche già sperimentate: visite guidate nei principali musei dei comuni coinvolti e appuntamenti culturali in chiese di particolare interesse storico-artistico. Ai consueti comuni che da tempo partecipano all’iniziativa Città di Castello, Citerna, Montone, Umbertide, San Giustino si è aggiunto quest’anno anche Monte Santa Maria Tiberina con l’intento di allargare il collegamento territoriale di valorizzazione delle ricchezze culturali. La Coordinatrice dell’iniziativa dott.ssa Catia Cecchetti – traccia un bilancio positivo della manifestazione riportando il notevole consenso di pubblico per gli appuntamenti in calendario che si sono tenuti nel territorio Altotiberino. Le visite guidate hanno consentito la valorizzazione di spazi museali, dei centri storici e ville ai numerosi turisti presenti nel territorio in occasione delle festività pasquali ma anche i cittadini hanno potuto ri-scoprire il patrimonio locale e comprensoriale. Gli spazi di valorizzazione sono stati: il Museo diocesano di Città di Castello, Villa Magherini Graziani a San Giustino, Museo di San Francesco a Montone, Madonna di Donatello - Chiesa di San Francesco a Citerna, Museo di Santa Croce a Umbertide e palazzo Bourbon a Monte Santa Maria Tiberina

Gli eventi culturali realizzati nei vari comuni hanno visto il coinvolgimento delle amministrazioni locali con l’intento di valorizzare luoghi sacri di particolare interesse religioso e storico-artistico.

Il 9 aprile si è tenuto il primo appuntamento al Museo di Santa Croce di Umbertide, Workshop dal titolo “La tavola di Pasqua: una perfetta mise en place”; a seguire il 10 aprile a Città di Castello nella Chiesa di San Francesco l’Orchestra della Scuola Comunale di Musica “Giacomo Puccini” e l’Ensemble vocale femminile “Octava Aurea” con le soliste Chiara Franceschelli - Carolyn Beck dirette da Mario Cecchetti ha eseguito lo Stabat Mater (G.B. Pergolesi).Gli altri appuntamenti in programma sono stati: martedì 11 aprile alle ore 21.00 a San Giustino presso la Chiesa Arcipretale il Concerto di Chitarra Classica M° Anthony Guerrini con Letture di Rime Spirituali sopra i Misteri del Santissimo Rosario tratte da Francesca Turrini Bufalini 1553-1641; Lunedì dell’Angelo 17 aprile alle ore 18.00 a Montone, presso la Chiesa di San Francesco il Concerto di Pasqua della Corale Braccio Fortebraccio direttrice Stefania Cruciani; giovedì 20 aprile alle ore 21.00 a Monte Santa Maria Tiberina a Palazzo Bourbon del Monte “Canti di Passione” eseguiti dal Coro “Ticchetetà”. Penultimo appuntamento si è tenuto a Canoscio presso la Pieve dei Santi Cosma e Damiano sabato 22 aprile alle ore 21.00 dove si è esibito il Coro di voci bianche della Scuola di Musica Novamusica diretta da Maurizio Poesini. Gli eventi musicali si sono conclusi a Fighille di Citerna presso il Santuario di Santa Maria di Petriolo domenica 23 aprile alle ore 18.00 con il Concerto Fluxit aqua et sanguine con il Ilenia Panicucci, mezzosoprano leggero,
la Corale di Petriolo di Fighille, Direttore Mario Comanducci
l’Insieme Vocale Tourdion di Arezzo, Direttore Eugenio Dalla Noce
Corale Domenico Stella e il Coro Città di Piero di Sansepolcro, Direttori Paolo Fiorucci e Bruno Sannai – Organista Lorenzo Tosi.
L’iniziativa ha permesso di veicolare i flussi turistici presenti nel territorio tramite le visite e gli appuntamenti culturali garantendone una più lunga permanenza nelle nostre località. I numerosi apprezzamenti riportati in questa nuova edizione – dichiara Cecchetti - inducono a mettere in cantiere nuovi progetti per il futuro con l’intento di coinvolgere nuovi comuni Alto Tiberini per una valorizzazione integrata del patrimonio culturale comprensoriale.