Sansepolcro - agli arresti domiciliari il 27enne ucraino che aveva rubato l auto alla fornaia in via Santa Caterina


Ad Arezzo il giudice Annamaria Loprete ha comminato gli arresti domiciliari al 27enne pizzaiolo ucraino che era stato arrestato dai carabinieri della Tenenza di Sansepolcro dopo aver compiuto una serie di furti nel centro storico della città biturgense ed essersi allontanato, nel pomeriggio di venerdì scorso, a bordo della Nissan Qashqai rubata a una fornaia in via Santa Caterina. Il magistrato lo ha deciso dopo la convalida del fermo del giovane, che si trova adesso rinchiuso nel carcere aretino di San Benedetto.

Si tratta di una precauzione necessaria perché pare stesse per trasferirsi in Austria a brevissima scadenza. Il 27enne abita in un appartamento del centro urbano di Sansepolcro assieme alla madre e lì è ora deve restare senza potersi allontanare dall’abitazione.