SALVATORE SCIARRINO AMBASCIATORE DI CITTÀ DI CASTELLO NEL MONDO. CONSEGNATI AL COMPOSITORE I SIGILLI DELLA CITTÀ


Un lunghissimo applauso ha accompagnato il conferimento da parte del sindaco Luciano Bacchetta del titolo di Ambasciatore di Città di Castello nel mondo al compositore Salvatore Sciarrino, personalità di livello internazionale nel panorama della musica contemporanea, che dal 1983 vive nel capoluogo tifernate. Assieme ai sigilli della città, le motivazioni di questo omaggio, in occasione del 70° compleanno del Maestro, sono state espresse in una pergamena e lette in pubblico dall’assessore Rossella Cestini. Del resto il musicista da più di trent’anni è perfettamente inserito nella comunità cittadina, dichiara di sentirsi un tifernate doc nonostante le sue origini palermitane, e al nostro microfono ha dichiarato che considera un privilegio la familiarità che ha raggiunto nelle sue relazioni quotidiane con la gente di Città di Castello.

Di carattere schivo e riservato, il musicista avrebbe preferito un semplice brindisi informale per il suo compleanno, ma comprendendo che si tratta di una dimostrazione di stima e di affetto nei suoi confronti ha accolto poi di buon grado anche la cerimonia ufficiale, durante la quale sono intervenuti il vicesindaco michele Bettarelli, il sindaco Luciano bacchetta, l’assessore regionale Fernanda Cecchini, lo storico locale Dino Marinelli e Denis Brotto, docente di cinema e nuove tecnologie all’Università di Padova. Quest’ultimo ha presentato il filmato “Sciarrino Séances”, realizzato con lui dagli studenti dell’ateneo veneto l’anno scorso durante le prove di registrazione delle Lezioni di Suono tenute da Sciarrino in quell’occasione. L’allestimento della proiezione è stato curato dai Tifernauti. Festeggiatissimo poi il maestro Sciarrino da parte dei tanti tifernati presenti all’incontro.