Fiere 2017: cronaca di un weekend speciale per Sansepolcro Grande soddisfazione da parte di organizzatori e partecipanti.


Tra la generale soddisfazione di organizzatori e partecipanti, si è conclusa domenica 2 aprile l'edizione 2017 delle Fiere di Mezzaquaresima a Sansepolcro. Anche quest'anno, sono state migliaia le persone accorse nella Città di Piero durante i quattro giorni di manifestazione. Un vero e proprio boom di visite, soprattutto nei due giorni conclusivi, favorito da condizioni meteo eccellenti,  salvo la breve parentesi di pioggia nel tardo pomeriggio di ieri.

"Un bilancio senza dubbio positivo sotto ogni punto di vista – ha dichiarato il primo cittadino Mauro Cornioli – vivere per la prima volta questa storica manifestazione da Sindaco del Borgo è stato di per sé emozionante. Il grande successo di pubblico riscosso in tutti e quattro i giorni è stato certamente la ciliegina sulla torta di un evento imperdibile sia per i nostri concittadini che per i tanti visitatori accorsi. Sia a livello di ordine pubblico che di circolazione stradale non ci risultano particolari segnalazioni di disagi o criticità non solo a ridosso del Centro storico, ma anche nelle principali vie di comunicazione cittadine. Desidero rivolgere un particolare ringraziamento all'Ufficio Commercio per l'organizzazione, ma anche alle squadre della Manutenzione e della Polizia Municipale del Comune per i servizi svolti, oltre ovviamente alla Protezione Civile e alle Forze dell'Ordine che hanno contribuito a far sì che tutto si sia svolto nella massima sicurezza."

Una formula vincente che anche quest'anno ha visto una grande risposta degli operatori, con 211 ambulanti a fronte  di 271 domande e 109 espositori suddivisi tra artigianato, agroalimentare, motori, edilizia, giardinaggio, mezzi agricoli e hobbistica.

Importanti conferme dall'area gastronomica di Piazza Torre di Berta, snodo del viavai di pubblico per le vie del centro, con gli stand della Strada dei Sapori che hanno garantito una vasta scelta di prodotti culinari locali, nazionali e stranieri da consumarsi direttamente sul posto. Spettacoli e animazione sono stati invece il pezzo forte di Porta Fiorentina, con lo staff di Errevutì che ha curato un ricco palinsesto di esibizioni di associazioni e artisti locali che si sono alternati sul palco durante il lungo weekend.

Sulla scia di queste gradite attrazioni, è facile comprendere quale importanza rivesta questa kermesse per l'economia e le imprese locali. La Fiera rappresenta infatti un'imperdibile occasione di visibilità e business alla quale le associazioni di categoria hanno ancora una volta fornito un contribuito essenziale, con esposizioni e iniziative dedicate alle grandi eccellenze nostrane.

Parallelamente alla rassegna cittadina, ampia soddisfazione è stata espressa anche dall'Unione dei Comuni per l'esito dei tradizionali eventi della Fiera dell'Agricoltura, andata in scena al Centro Fiere e Servizi ex-Foro Boario: dall'esposizione del bestiame del giovedì mattina alla giornata equestre del sabato, passando per i laboratori educativi, le degustazioni di chianina I.G.P. e la gimkana di trattori.

Un'ultima speciale menzione non può che andare alle iniziative organizzate sabato e domenica nell'ambito della "X Giornata Mondiale sulla consapevolezza sull'autismo" in programma il 2 aprile. Tramite il proprio stand e una serie di eventi a tema, l'associazione ValtiberinAutismo ha infatti avuto modo di promuovere e sensibilizzare i cittadini verso una sindrome che ad oggi, considerando le diverse forme, riguarda un bambino su 68.