Al via la 50° edizione del Festival delle Nazioni. Inaugura la Jugendorchester der Bayerischen Philharmonie

Al via la 50° edizione del Festival delle Nazioni. Inaugura la Jugendorchester der Bayerischen Philharmonie
Al via la 50° edizione del Festival delle Nazioni. Inaugura la Jugendorchester der Bayerischen Philharmonie

Sarà la Jugendorchester der Bayerischen Philharmonie, con Henri Bonamy nella doppia veste di direttore e solista al pianoforte, a dare il via alla cinquantesima edizione del Festival delle Nazioni dedicato quest'anno alla Germania, nel concerto di apertura in programma martedì 29 agosto 2017 alle ore 21 nella Chiesa di San Domenico di Città di Castello. L’orchestra di Monaco – che con i suoi trentaquattro anni di vita è l’ensemble giovanile con la più lunga tradizione e storia della Baviera – inaugurerà ufficialmente la manifestazione tifernate con le note dell’Ouverture dal Freischütz (Il franco cacciatore) di Carl Maria von Weber, cui faranno seguito, in un programma di grande attrattiva, il Terzo Concerto per pianoforte e orchestra di Ludwig van Beethoven, la Concertante Suite di Heinz Schubert con David Frühwirth violino solista e, in chiusura di serata, la Quinta Sinfonia di Felix Mendelssohn Bartholdy nota come La riforma.

Nella prima parte della serata, l’Orchestra giovanile della Filarmonica di Baviera eseguirà due brani del grande repertorio tedesco: l’Ouverture del Franco cacciatore di Weber, opera del 1821 considerata il manifesto del romanticismo in musica, e il Terzo Concerto di Beethoven, vero punto di svolta nella storia del concerto per pianoforte e orchestra, oltre che una delle pagine più amate ed eseguite del maestro di Bonn. La seconda parte del concerto si aprirà con un brano novecentesco di più rara esecuzione firmato da Heinz Schubert, compositore e direttore d’orchestra tedesco scomparso durante la seconda guerra mondiale. Infine, il Festival ricorderà il quinto centenario della riforma protestante – il cui inizio è convenzionalmente fissato con l’affissione delle novantacinque tesi di Lutero sulle indulgenze alla chiesa di Wittenberg – proponendo uno dei capolavori sinfonici di Felix Mendelssohn Bartholdy, la sua Quinta Sinfonia denominata La riforma, composta proprio per celebrare i trecento anni della confessione protestante di Augusta, che cadevano nel 1830. 

Il concerto sarà trasmesso in diretta streaming nel Chiostro di San Domenico. 

I biglietti per il concerto (da 10 a 25 €) e per la diretta streaming al Chiostro di San Domenico (5,00 €) sono in vendita nella sede della biglietteria di Città di Castello a Palazzo Facchinetti in corso Vittorio Emanuele 2 (aperta dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 17.30 alle 19.30). Per ulteriori informazioni di biglietteria: tel. 075 8522823, ticket@festivalnazioni.com.

Sono partner istituzionali del Festival delle Nazioni il Ministero per i beni e le attività culturali e del Turismo – Dipartimento dello Spettacolo, la Regione Umbria, il Comune di Città di Castello e i Comuni di Citerna, Monte Santa Maria Tiberina, Montone, San Giustino, Sansepolcro, Umbertide, la Camera di Commercio di Perugia. www.festivalnazioni.com

 

Ultime notizie di Cultura per Città di Castello