Bilancio soddisfacente per l'affluenza di turisti nelle strutture diocesane

Bilancio soddisfacente per l'affluenza di turisti nelle strutture diocesane
Bilancio soddisfacente per l'affluenza di turisti nelle strutture diocesane

"Grande presenza di visitatori a Città di Castello in occasione del Ferragosto: gruppi di giovani e famiglie hanno ammirato le bellezze architettoniche del nostro territorio e apprezzato i musei diocesani e le chiese aperte anche di lunedì per tutto il mese di agosto" – sostiene Catia Cecchetti. Punta significativa di turisti lunedì 14 agosto con oltre 100 unità molte in visita al Campanile cilindrico: soprattutto i bambini entusiasti della insolita salita e gli adulti della vista e del recupero architettonico. Con la Carta Ecclesia il visitatore ha avuto modo di apprezzare anche le opere d’arte conservate all’interno del Museo diocesano: l’oreficeria ha entusiasmato gli appassionati del settore e le opere pittoriche sono risultate una inconsueta scoperta nel Salone Gotico probabile antica cappella della canonica. La Card ha veicolato i turisti anche a Morra dove hanno potuto ammirare il ciclo di affreschi cristologici di mano del cortonese Luca Signorelli. Non meno entusiasti molti altri turisti che hanno visto a Citerna presso la Chiesa di San Francesco la Madonna di Donatello, scultura recuperata di recente dall’Opificio delle Pietre Dure di Firenze. Grande presenza di visite nei luoghi sacri della Diocesi tifernate e del centro storico della città rimaste aperte al pubblico: la Basilica Cattedrale e la cripta e le chiese di san Francesco, san Domenico e il Santuario Madonna delle Grazie.

Continuano le iniziative culturali promosse dal Museo diocesano aperte a tutti i turisti e ai cittadini residenti: aperture serali del Campanile cilindrico e i concerti di Chiostri Acustici tra Umbria e Toscana.