Il consigliere Lignani Marchesani scrive ad ANCI Umbria per proporre modifiche legislative al TUEL

Il consigliere Lignani Marchesani scrive ad ANCI Umbria per proporre modifiche legislative al TUEL
Il consigliere Lignani Marchesani scrive ad ANCI Umbria per proporre modifiche legislative al TUEL

Queste le parole del consigliere Lignani Marchesani: "Il recente caso di Assisi in cui un Assessore è stato più o meno volontariamente dimissionato non può non riaprire il dibattito su un aspetto delle norme sull'elezione del Sindaco che rappresenta un vero e proprio vulnus democratico. Forse l'ex assessore Travicelli non era in condizioni utili per essere in Consiglio comunale ma a prescindere dal caso specifico non è tollerabile che eletti con centinaia di voti siano completamente alla mercé di Primi Cittadini o segreterie di partito per poter esercitare il proprio ruolo di rappresentanza democratica conferito dall'unico Sovrano previsto dalla Costituzione, il Popolo. Ho pertanto scritto al Presidente di ANCI Umbria Francesco De Rebotti affinché l'Associazione umbra si faccia promotrice a livello nazionale di una modifica legislativa da sottoporre al Parlamento che preveda la figura del Consigliere supplente, strumento che permetterebbe agli Assessori revocati o dimissionari di rientrare in carica come Consiglieri. Una dinamica tra l'altro prevista con risultati istituzionali buoni nella vicina Francia che pure ha una Legge elettorale per il Parlamento che non brilla per rappresentatività democratica".