Domani 2 ottobre è la festa dei nonni


Il 2 ottobre è la Festa dei Nonni, appuntamento annuale per celebrare l’importanza del ruolo svolto dai nonni all’interno delle famiglie e della società in generale. I «nonni d’Italia» sono oltre 12 milioni. L’età media nella quale si diventa nonni è calata negli ultimi decenni e ha ora raggiunto i 54,8 anni. L’Italia è il Paese europeo con la più alta percentuale di nonni che si occupano di un nipote e quasi il 26% di loro accudisce i nipoti mentre i genitori lavorano. Questa situazione, senza dubbio positiva sotto l’aspetto umano, rivela una realtà in cui le famiglie si devono appoggiare a quelle di origine per poter accudire i figli, in tempi di difficoltà economiche ed occupazionali e di carenti investimenti nel settore della famiglia e dei servizi sociali. I «nonni» rappresentano quindi una risorsa fondamentale, ma sono anche sempre più socialmente e culturalmente attivi, con un alto tasso di informatizzazione e interessati ad uno stile di vita che possa loro garantire un invecchiamento sano e attivo. l fiore ufficiale della festa dei nonni è il Non-ti-scordar-di-me. Il suo nome scientifico è myosotis, una parola greca che significa "orecchie di topo", dalla forma della foglia. Dagli antichi il non-ti-scordar-di-me era considerato un'erba sacra ed era usata nella preparazione di medicamenti per gli occhi. Cosa occorre per rendere la festa dei nonni indimenticabile per gli stessi protagonisti? Di certo, non regali costosi. L'effetto sorpresa vince sempre, quindi perché non organizzare la festa per i nonni in un luogo inaspettato, invitando tanti amici e conoscenti che si fatica a incontrare nella routine di ogni giorno. Poi basterà qualche stuzzichino e la musica giusta per rendere il tutto decisamente perfetto.