Aggredito e picchiato torna in ospedale dopo overdose


Aggredito e picchiato torna in ospedale dopo overdose. Ricordiamo la vicenda del 17enne di San Giustino che la scorsa settimana è stato ricoverato per una overdose di stupefacenti nei giorni scorsi, dopo essere stato dimesso a meno di 24ore è dovuto ricorrere di nuovo alle cure dei sanitari dopo essere stato aggredito e picchiato dopo essersi ritrovato con alcuni amici alle giostre di Sansepolcro. Non sono chiare le dinamiche dei fatti, tanto meno i motivi e le cause scatenanti l’aggressione. Dopo un litigio il giovane è stato colpito al volto con forza, appena arrivato all’ospedale di Sansepolcro gli è stato diagnosticato un trauma maxillo facciale. I sanitari lo hanno poi trasportato nella struttura sanitaria tifernate, dove ha eseguito alcuni controlli. Per ora l’indagine che lo riguarda come vittima del pestaggio non è collegata alla precedente aperta dai carabinieri di San Giustino per individuare i fornitori di droga che il 20 febbraio lo ridusse in fin di vita e lo costrinse a 3 giorni nel reparto di terapia intensiva.