Accoltella l'ex della compagna per gelosia. Fermato 35enne marocchino dai carabinieri


Forse un dramma della gelosia è alla base del fatto di sangue esploso ieri pomeriggio intorno alle 16 nel centro di San Giustino: un35enne di origini marocchine è andato sotto casa dell’ex convivente della sua attuale compagna ,un italiano quarantenne, e poi dopo essersi fatto aprire la porta, lo ha colpito più volte con un coltello. Il 35enne da tempo aveva una relazione stabile con una donna che a sua volta era stata la compagna della vittima dell’aggressione. Sul movente e sull’esatta dinamica di quanto accaduto stanno ancora indagando i carabinieri della locale stazione, guidata dal luogotenente Vincenzo Viscito. Il quarantenne, colpito più volte al corpo, è stato trasportato all’ospedale di Sansepolcro per le prime cure del caso: non è grave e se la caverà con alcuni giorni di prognosi. Il suo aggressore, invece, è stato immediatamente bloccato dai militari, avvisati da una chiamata al 112. Portato in caserma, è stato interrogato per ricostruire la dinamica della intricata vicenda. Le indagini sono proseguite per tutta la serata di ieri, coperte com’è logico dal massimo riserbo. Adesso sarà il magistrato a ipotizzare il reato e l’eventuale arresto.