LA CULTURA FA GEMELLARE CITERNA E GATTIÈRES


Dal 1984 il Comune di Citerna ha esteso un rapporto di gemellaggio con Gattieres, cittadina ridente sulla costa azzurra della Francia, dove molti dei nostri conterranei emigrarono nel dopoguerra per trovarvi fortuna. Quest’anno 2016, la Comunità Europea ricorda a tutti gli Stati membri di tenere alta l’attenzione verso quanto accaduto in Francia nel 2015 e di recente anche a Bruxelles; dunque in quanto cittadini europei e doppiamente vicini per territorialità e legami familiari, il Comune di Citerna risponde sentitamente a quest’impegno di politica internazionale, affinchè la Francia si senta maggiormente vicina a noi, e affinchè ognuno consideri l’importanza della cultura, anche nell’aspetto sociale,soprattutto nei momenti così difficili, che non possono essere sepolti, ma piuttosto analizzati ed affrontati insieme. In questa sfida della ragione, che cerca di non restare barricata dietro le sponde dell’ignoranza, insiste l’impegno amministrativo, che vede la ripresa dei contatti con Gattieres in un modo diverso dagli anni del passato, attraverso la manifestazione di una serie di eventi culturali in un concentrato di 2 giorni dal 6 al 7 maggio. Il 6 maggio alle ore 18.00Citerna inaugura nella sua bellissima Sala de “Gli Ammassi” la mostra d’arte dal titolo « Genesi d’una opera » , con ben 11 artisti provenienti dal Comune di Gattières, facenti parte del gruppo Longo’Art. Sono artisti abituati a fare delle mostre a tema, con un atteggiamento positivo e propositivo di guardarsi sempre avanti cercando nuove esperienze da cui generare nuove produzioni. È un gruppo molto forte, che opera insieme nel territorio francese ed estero da ben 7 anni. In questa mostra gli 11 artisti rivelano i loro segreti di creazione, coadiuvando l’esposizione artistica con la proiezione di alcuni video molto originali, fatti nei luoghi dove gli artisti lavorano. Lo spettatore avrà così il piacere di passare un momento privilegiato dove l’artista sta con lui e gli parla del suo lavoro. I nomi degli artisti presenti a Citerna con le loro opere sono: Barbara Schlienger, Elena, Alain Zyzeck, Miss Moss, Stéphanie Hamel-Grain, Laurence Prat, Dominique Lilian, Tini Noy, Marco Sartori e Jean-Claude Pinto. Loro portano con sé anche i lavori di Evelyne Bovis, Ghislaine Feuch, Fabienne Roz e Rénata. La mostra d’arte rimarrà aperta fino alla tarda sera del 7 maggio. Il 7 maggio ore 18.00 presso la Chiesa di San Michele Arcangelo c’è il concerto della « Chorale de Gattières », corale senz’altro ricca di storia: nasce nel gennaio del 1987, dalla volontà degli abitanti del villaggio e dei dintorni per diffondere la passione e il gusto del canto, fa molte esperienze fuori frontiera dalle quali ricava diversi nuovi testi. La corale prende il nome dei  « CHOEUR DES COTEAUX D AZUR » nell’anno 2000 per esprimere al meglio l’origine di tutti i coristi che ne fanno parte, ben 40 elementi, dei quali 21 raggiungono la Chiesa di San Michele a Citerna per questa bellissima occasione. Fin da subito la corale è stata diretta da Fabienne Vergé, professore di musica alla scuola media. Nel repertorio del concerto dedicato al gemellaggio in Citerna sono presenti canti tradizionali francesi dal medioevo fino ai nostri giorni, canti religiosi e profani, e infine numerosi in italiano,inglese, tedesco, spagnolo, svedese, russo, ed anche in zoulou. Si ricorda inoltre che nella mattina del 7 maggio si svolge la Camminata di San Francesco da Anghiari a Citerna, organizzata dalle rispettive amministrazioni comunali e che il 7 maggio inizia la Sagra del Fegatello nelle vie principali del Borgo organizzata dalla proloco di Citerna per concludersi nella giornata successiva dell’8 maggio che festeggia il patrono.