Sansepolcro: moto si scontra con un furgone. Centauro ricoverato d'urgenza all'ospedale di Careggi


Un 43enne di Città di Castello è stato ricoverato in condizioni gravi all'ospedale Careggi di Firenze per le conseguenze riportate nell'incidente stradale avvenuto poco dopo le 15.30 di sabato in pieno centro urbano a Sansepolcro. La dinamica del sinistro è al vaglio dei carabinieri della locale Tenenza: pare che il 43enne stesse percorrendo in sella a una moto Suzuki la vecchia statale 3 bis Tiberina nel tratto di via dei Malatesta in direzione nord, quando in prossimità dello svincolo per Arezzo (quindi poco prima del cimitero biturgense) si sarebbe imbattuto in un "Doblò" impiegato da un’agenzia funebre del posto. Al volante del furgoncino c'era un uomo di 46 anni, residente a Sansepolcro, che effettuava una manovra di retromarcia: l'impatto fra i due veicoli, piuttosto violento, è avvenuto sulla fiancata di destra del "Doblò", all'altezza del portello. Subito delicate sono apparse le condizioni del centauro, rimasto incastrato sotto la sua moto; è stata chiamata l'ambulanza del 118, arrivata i sanitari hanno ritenuto di dover allertare immediatamente l'elicottero Pegaso: il 43enne aveva riportato la frattura di un braccio, ma la situazione più grave era quella degli arti inferiori. L’uomo è stato intubato e trasferito nella piazzola per l'elisoccorso vicina al ponte sul Tevere e a ridosso della E45, dove l’elicottero Pegaso è atterrato per ripartire in codice rosso alla volta del capoluogo toscano.