Città di Castello: mercoledì 29 giugno insediamento di Consiglio e Giunta comunale


E’ ufficiale: il nuovo consiglio comunale di Città di Castello, uscito dalle elezioni dello scorso 5 giugno, si insedierà alle 17 di mercoledì prossimo 29 giugno. La riunione di insediamento dell’assemblea è stata convocata dal consigliere cosiddetto anziano, in realtà con maggiori voti di preferenza, Michele Bettarelli, che ne sarà a capo fino all’elezione del presidente del consiglio comunale, adempimento che l’ordine del giorno prevede subito dopo la verifica delle condizioni di eleggibilità e l’adeguamento dei gruppi consiliari. Il presidente sarà affiancato da due vice, scelti dal collegio al proprio interno. Quindi ci sarà il giuramento del sindaco, che in quella sede, annuncerà i componenti della Giunta e darà informazioni relative al mandato elettorale. Ultimo punto all’ordine del giorno: la nomina della commissione elettorale. Come già noto, siederanno tra gli scranni del consiglio comunale di Città di Castello, 15 consiglieri su 24 della coalizione uscita vincente dalla competizione che ha sostenuto Luciano Bacchetta: Uniti per Città di Castello, più il sindaco stesso. Alla minoranza andranno 9 consiglieri. Intanto è arrivata la dichiarazione del segretario locale del Partito Democratico, Rossella Cestini, in un documento in cui ha commentato l’Unione comunale riunitasi all’hotel Umbria. Il Pd tifernate chiede agli alleati la «Piena conferma allo schema attuato già con successo cinque anni fa: ovvero quello che prevede per il Pd, partito di maggioranza, cinque figure di spicco, ovvero quattro assessori ed il Presidente del Consiglio comunale». Adesso sarà il segretario a proseguire le trattative su questa indicazione, che sicuramente avrà destato l’interesse – e non solo – degli alleati nella coalizione. Venerdì ci sarà una nuova convocazione dell’Unione comunale: lì i membri dell’organismo parleranno in maniera più dettagliata della composizione dell’esecutivo tifernate.