AL VIA A SANSEPOLCRO LA SESTA RASSEGNA DI TEATRO DIALETTALE PREMIO BERTA ESTATE 2016


Al via la 6° Rassegna di Teatro Dialettale Premio Berta Estate 2016 organizzata dalla Compagnia di Teatro Popolare di Sansepolcro, presieduta da Giuliana del Barna, in collaborazione con l’Amministrazione comunale biturgense, la provincia di Arezzo, l’Unione dei Comuni della Valtiberina e l’Unione Italiana Libero Teatro e alcuni sponsor privati. In programma un cartellone di 8 spettacoli con le compagnie popolari di teatro campane, liguri, toscane molisane e romagnole. Si inizia martedì 21 giugno alle 21 nel Chiostro dell’ex convento di Santa Marta con ingresso in via della Fortezza, con “Sòra Augusta che gionèta” di Franca Neri e Regia di Caterina Casini con la Compagnia di Teatro Popolare di Sansepolcro. Il ricavato di questa serata di apertura sarà devoluto alla Casa di riposo S. Lorenzo. Appuntamento successivo il 25 Giugno con “Le bugie con le gambe lunghe” con la Compagnia del Teatro Instabile di Bellizzi (SA), testo di Eduardo de Filippo e regia di Antonio Sannino. Sabato 2 Luglio è la volta di “ Trezze a Toa” della compagnia Teatralnervi di Genova con testo di Risso e Solimano e regia di Carlo Oneto. Giovedì 7 luglio la Compagnia d’Eercole di Monterchi presenta “Il Bel Paese” con testo e regia di Leonardo Caprini, Sabato 9 Luglio “Che Carogna la Cicogna” di Pietro Romagnoli con la compagnia Lucaroni di Momigliano (MC), Venerdì 15 luglio “Territori di Caccia” della compagnia A.P. Berton di Faenza (RA) con testo e regia di Luigi Antonio Mazzoni. Domenica 17 luglio si svolgerà la serata di premiazione con l’associazione Spazio Speme di Arezzo, ospite fuori concorso, che presenta “Il Compleanno di Luca”. Al 1° classificato andrà un assegno di € 500,00 e targa “Premio Berta” , al 2° classificato andrà un assegno di € 200,00 e targa “Premio Berta” , lo spettacolo di maggior gradimento del pubblico riceverà il Premio speciale “Betti Francesca” e saranno conferiti i premi per miglior attore e miglior attrice. La manifestazione è resa possibile anche con il fondamentale aiuto di imprese private. Lo spettacolo di apertura di Martedì prossimo 21 Giugno è all’insegna del divertimento in dialetto borghese con “Sòra Augusta che giornèta”, liberamente ispirata alla commedia brillante ‘Oscar’ Di Claude Magnier. La vicenda, ambientata nei primi anni ’70 vede protagonisti i membri di una ricca famiglia di industriali, alcuni dipendenti e una valigia di oggetti preziosi. Tutti gli spettacoli si svolgeranno alle 21,15 presso il chiostro dell’ex convento di Santa Marta ed in caso di pioggia si sposteranno al Teatro Regina Elena sempre a Sansepolcro.