Il parco Langer di Città di Castello è stato pulito dagli studenti che hanno aderito a Let s Clean Up Europe


I ragazzi del Polo Tecnico “Franchetti-Salviani di Città di Castello anche quest’anno hanno preso parte alla terza edizione di “Let’s Clean Up Europe!”, una giornata di pulizia promossa dalla Commissione Europea. Questa iniziativa dedicata ai rifiuti e all’ambiente è un evento che si è svolto in tutta Europa: una campagna di pulizia per dare visibilità al problema dei rifiuti, per mettere al centro dell’agenda internazionale il tema dell’inquinamento attraverso azioni di pulizia e recupero delle aree soggette all’abbandono sconsiderato di rifiuti. La causa troppo spesso è data dai modelli insostenibili di produzione e di consumo delle nostre società, da cattive politiche di gestione dei rifiuti e da mancanza di sensibilità nella popolazione. Gli studenti della IV B indirizzo Chimico Biotecnologie Ambientali del Franchetti-Salviani hanno partecipato organizzando nei giorni scorsi un’azione di pulizia in collaborazione con Sogepu. Il tutto in collaborazione con Pierluigi Monsignori (Potsy) per Plastic Food Project al progetto UUD, nell’ambito della più ampia pianificazione denominata “Erasmus+”, svolta con partner europei di Bulgaria, Spagna, Romania e Lituania. Il luogo scelto simbolicamente per questa iniziativa è stato il” Parco Ansa del Tevere – Alexander Langer”. L’obiettivo era ripulire e ridare valore a un luogo cittadino. Gli studenti così si sono resi conto di quanti rifiuti sono abbandonati vicino a loro, hanno avuto l’opportunità di sensibilizzare i cittadini sui problemi dell’abbandono invitandoli a cambiare i loro comportamenti. Così hanno raccolto diversi sacchi di rifiuti e hanno anche coinvolto le persone presenti nel parco in quel momento, ricordando loro che il rifiuto migliore è quello non prodotto oppure, come in questo caso specifico, il rifiuto migliore è quello non gettato o riutilizzato, avviato a riciclo e a corretto smaltimento.